Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:18 METEO:PIOMBINO22°25°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
venerdì 06 agosto 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Vaccini, Speranza: «Unico strumento per chiudere questa stagione difficile»

Attualità mercoledì 15 aprile 2020 ore 10:59

Rinforzata la sorveglianza attiva nelle Rsa

Un operatore sanitario con protezioni anti Covid-19 (Foto di repertorio)

Il direttore generale dell'Asl Maria Letizia Casani: "Abbiamo il quadro chiaro delle singole strutture". Test negativi nella Rsa San Rocco



PIOMBINO — C'è la Rsa San Rocco tra quelle su cui l'Azienda Usl Toscana Nord Ovest potrà contare per la sicurezza degli ospiti. Lo conferma il direttore generale dell'Asl Maria Letizia Casani in una nota in cui fa il punto sulle Rsl dell'ambito di competenza, stilando un elenco delle Rsa che presentano edifici adatti ad accogliere ospiti negativi e positivi.

Intanto parte dal 15 Aprile il secondo step del programma che l'Azienda Usl Toscana Nord Ovest ha pianificato per le Rsa del territorio per intercettare il prima possibile ospiti e operatori a rischio di contrarre l'infezione attraverso la sorveglianza attiva e visite specialistiche. Nel merito, il servizio infermieristico, sulla base di alcuni specifici parametri, segnala al team Covid, composto da medici specialisti in emergenza e urgenza e internisti, la necessità di maggiori verifiche sullo stato di salute degli ospiti delle Rsa. Saranno i sanitari del team ad eseguire l’anamnesi, la visita obiettiva, l’effettuazione di una ecografia toracica e la misurazione dell’ossigenazione del sangue attraverso l’emogasanalisi. Dopo aver acquisito tutti gli elementi, il team avrà le informazioni necessarie per stabilire se l’ospite ha necessità di ricovero in ospedale, se deve essere inviato alle cure primarie o se può continuare le terapie all’interno della struttura.

“Teniamo presente che, oltre ai tamponi, stiamo procedendo con i test sierologici, partendo dalle zone più in sofferenza. Inoltre, grazie al lavoro dei direttori delle zone-distretto, abbiamo il quadro chiaro delle singole strutture. Cioè sappiamo se gli edifici sono adatti a accogliere ospiti negativi e positivi o se è necessario lo spostamento in altre sedi appositamente individuate nelle singole zone, come è già avvenuto in alcuni casi". Nella zona delle Valli Etruschi, che comprende la Val di Cornia c'è la Rsa San Rocco appunto.

"Ad oggi nelle diverse Rsa – ha ricordato Laura Brizzi, direttore del dipartimento dei servizi sociali della Asl Toscana nord ovest – abbiamo effettuato più di 1600 tamponi e circa 1000 test sierologici e stiamo continuando fino a coprire tutti gli ospiti e gli operatori, ai quali sono stati somministrati oltre 1700 tamponi e circa 1000 test sierologici. All’ultimo report di oggi abbiamo individuato 302 ospiti e 109 operatori positivi, mentre i decessi sono stati 63”.

In merito ai tamponi il Comune di Piombino ha informato sui risultati dei quick test su residenti e operatori della Rsa San Rocco, dove nelle scorse settimane erano state segnalati 5 persone positive al Covid-19 di cui 2 guariti e 3 deceduti.

"L'Asl ha eseguito i quick test di controllo e per gli esami risultati dubbi, i tamponi: tutti i test sono risultati negativi".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Lo ha fatto sapere la Regione Toscana nell'ambito dei finanziamenti stanziati per i porti toscani. L'inizio lavori previsto per il 2023
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Riccardo Ferrucci

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Sport

Attualità