QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 12°20° 
Domani 12°15° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
venerdì 18 ottobre 2019

Attualità giovedì 02 agosto 2018 ore 15:13

Sicurezza, telecamere e ok ai vigilantes di notte

Dal Comune un cambio di passo sulla sicurezza in città. Oltre alle telecamere, tra i progetti avviati anche i vigilantes nelle ore notturne



PIOMBINO — Un pacchetto di misure per far fronte alla maggiore richiesta di sicurezza che viene dai cittadini, per migliorare la qualità urbana, il decoro e per promuovere il rispetto delle regole.

L’assessore ai lavori pubblici e alla Polizia municipale Claudio Capuano ha presentato i progetti avviati recentemente e quelli che saranno attivati a breve, in collaborazione con la Polizia municipale, la Prefettura, le forze dell’ordine e le associazioni cittadine, tutte per rispondere alla richieste di una maggiore sicurezza e decoro in città.

Le azioni messe in campo vanno dal potenziamento dei sistemi di videosorveglianza all’ampliamento dei controlli sul territorio da parte dei vigili in collaborazione con associazioni e altri soggetti privati.

Nel dettaglio, la Polizia municipale ha predisposto l’ordine per la sostituzione di vecchie telecamere e l’installazione di nuove nelle seguenti intersezioni: saranno installate a breve 3 nuove telecamere tra viale della Resistenza, viale Unità d’Italia e via della Repubblica, 2 in piazza Verdi, 2 tra via Lombroso e via della Repubblica, 2 in borgo alla Noce, 2 in piazza Niccolini, 2 tra via Pisacane e via Buozzi e altre 2 tra via Pisacane e via Vespucci, 1 in piazza Bovio. In tutto 16 nuove telecamere che saranno finanziate con il contributo messo a disposizione dalla Regione nel 2017 di 20mila euro. Nell’ambito del “Patto per l'attuazione della sicurezza urbana” stipulato con la Prefettura di Livorno inoltre, verranno posizionate 9 nuove telecamere nella zona del Castello a tutela del patrimonio storico e per la sicurezza di quell’area.

Oltre alle telecamere saranno avviate ulteriori misure per rafforza il controllo del territorio. Fino a tutto Settembre i vigili urbani saranno in servizio fino a mezzanotte e saranno dotati di nuovi mezzi e strutture. Dopo la mezzanotte, invece, il Comune ha attivato recentemente un servizio di vigilanti privati per tre ore a notte e per tre volte la settimana. Un servizio organizzato precipuamente per presidiare i beni e i monumenti pubblici. Una proposta simile era stata avanzata congiuntamente in Consiglio comunale dalle liste Ascolta Piombino e Ferrari sindaco - Forza Italia, poi bocciata (leggi qui sotto gli articoli correlati).

Fondamentale anche il contributo delle associazioni per l’istituzione della figura dell’assistente civico, una figura di supporto al lavoro svolto dalla Polizia municipale. Con l’associazione CB Mari e Monti e con i Ranger ci saranno quindi nuovi ispettori che potranno vigilare e coadiuvare i vigili urbani.

Nei prossimi giorni entreranno in azione anche gli ispettori ambientali di Sei Toscana, dipendenti dell'azienda che si occupa della raccolta dei rifiuti urbani, anche in questo caso debitamente formati dalla Polizia Municipale. 

Infine, da ricordare le ultime modifiche al regolamento di Polizia municipale, approvate nel mese Luglio in Consiglio comunale, secondo le quali è stato individuato un perimetro urbano, compreso tra piazza Bovio, Cittadella, via Senni via Lombroso, piazza Gramsci, piazza Niccolini, via G. Bruno fino di nuovo in piazza Bovio, nell'ambito del quale sarà possibile applicare la Daspo, cioè la possibilità di allontanare dalla città chiunque ostacoli la fruizione dei beni pubblici dopo il primo richiamo. 

“Abbiamo aperto su tutti i fronti cercando di dare risposte operative e concrete nell’ambito del decoro, della sicurezza, della pulizia, della responsabilizzazione e del coinvolgimento dei cittadini. – ha affermato l’assessore Capuano – A settembre inizieremo anche con il controllo di vicinato. Un’idea nata dalla consigliera Maria Grazia Braschi e che è già stata discussa in consiglio e nella commissione consiliare”.



Tag

Berlusconi: «Non volevo, ma sarò in piazza Lega contro il carcere per gli evasori»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Sport