QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 16°24° 
Domani 16°20° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
domenica 22 settembre 2019

Elezioni giovedì 09 maggio 2019 ore 16:15

Bando impianti sportivi, Spirito Libero dice stop

Stefano Ferrini

La lista civica Spirito Libero ha chiesto di non procedere. "Il prossimo sindaco potrebbe avere idee diverse riguardo al modello di gestione"



PIOMBINO — Fermare l'assegnazione degli impianti sportivi, a chiederlo è il candidato a sindaco di Spirito Libero Stefano Ferrini.

"Assegnare la gestione degli impianti sportivi per i prossimi quindici anni a mandato amministrativo concluso, mentre è in corso la campagna elettorale non è proprio una buona cosa. - ha spiegato Ferrini - Delle due, l'una: o siamo arrivati lunghi rispetto alle necessità anche formali di procedere, o lo si è fatto scientemente pensando di trarne vantaggi elettorali. Entrambe le motivazioni non vanno bene. Perché il prossimo sindaco, chiunque sarà, potrebbe avere idee diverse riguardo al modello di gestione da mettere in campo".

E Spirito Libero a tal proposito, per esempio, "ha idee radicalmente diverse da quelle che questo bando esprime". 

"Pensiamo infatti sia superato dai fatti un modello di gestione dove il Comune, proprietario degli impianti, assegni una gestione molto parziale degli stessi ad associazioni, per un tempo limitato, mantenendo la manutenzione straordinaria, pagando tutte le utenze, chiedendo un affitto e determinando eventuali canoni di affitto a terzi e tempi di utilizzo. - ha detto in una nota - Andava bene quando i Comuni avevano soldi, personale per seguire le pratiche, vi erano meno società e sopratutto meno atleti. Oggi occorre invece prima di tutto capire le caratteristiche e le problematiche dei vari impianti, le potenzialità che potrebbero esprimere in termini sportivi e di ritorno economico in modo da rendere sempre più autonome le società che gestiscono gli stessi. Sulla base di questo, condividere con loro la predisposizione di tutti gli strumenti urbanistici o di autorizzazione necessari per metterli in tale condizione. Ad esempio, per poter organizzare concerti, tornei internazionali, o eventi di vario tipo. Debbono poter effettuare investimenti anche ingenti e quindi di manutenzione straordinaria usando anche il credito sportivo del Coni, ma a tal fine hanno bisogno di ben più di 15 anni di concessione. Un conto poi se i lavori li fanno loro, un conto se li fa il Comune con i suoi tempi burocratici sanciti dalle norme. Devono però pagarsi le utenze a scomputo di affitto. Occorrono quindi bandi specifici per le esigenze e le potenzialità dei singoli impianti e non un unico bando che non tiene di conto delle differenze. Occorre valutare anche la solidità economica e finanziaria delle società che si propongono, il numero degli atleti tesserati, i progetti per il futuro e non lasciare di fatto alla sola offerta economica il criterio di selezione. Si devono poi siglare convenzioni per garantire comunque usi pubblici degli impianti che per esempio ospitano scuole o attività sociali". 

Inoltre, "dai risparmi che il Comune ottiene non pagando più utenze e manutenzioni deve essere istituito un bonus sport per consentire a tutti i bambini, indipendentemente dalle situazioni di disagio economico, di praticare sport".

Per questo la richiesta di Stefano Ferrini al Comune, e l'appello anche agli altri candidati a sindaco di farlo, "di non procedere nella apertura delle buste del bando per non rendere irreversibile il percorso di assegnazione con i criteri di questo bando che il prossimo sindaco, chiunque esso sia, potrebbe non condividere. Credo che tutti ne trarrebbero beneficio", ha concluso.

La proposta di Spirito Libero è stata subito rilanciata da Luigi Coppola, candidato consigliere per Fi-Udc-Civici popolari liberali nella coalizione per Ferrari sindaco.



Tag

Conte arriva ad Atreju con il figlio: «Sono anche un papà ed è il mio turno... dove lo lascio?»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca