Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:20 METEO:PIOMBINO11°15°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
mercoledì 28 febbraio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Devastanti incendi in Texas: chiuso l’impianto di armi nucleari vicino ad Amarillo

Sport lunedì 10 luglio 2023 ore 15:46

Thomas Martelli, il centrale dai piedi buoni

In attesa che cominci il campionato, l’intervista a Thomas Martelli firmata da Gordiano Lupi



PIOMBINO — In attesa che cominci il campionato, incontro Thomas Martelli, un giocatore di vent’anni che sa guidare con esperienza il reparto arretrato, non disdegna di spingersi in avanti, palla al piede e testa alta, da calciatore padrone della tecnica, per tentare la conclusione a rete, specie sui calci d’angolo, sfruttando l’altezza. Quest’anno potrà contare sull’esperienza di Fatticcioni (31 anni), altro centrale che darà un solido apporto alla squadra, senza dimenticare la bravura e la continuità di Castellazzi e Politi. Il portiere titolare è nuovo, ma non troppo (Cappellini), si tratta solo di trovare il giusto affiatamento. Portiere di riserva sarà, invece, il giovane (ma promettente) sanvincenzino Gianluca Rossi, mentre Del Moro allenerà i portieri insieme ad Arzilli. La difesa nerazzurra sembra un reparto solido e compatto, visto che può contare su rincalzi come Lorenzo Battaglini che provengono dalla formazione Juniores, così come -secondo il tipo di gare e le evenienze - persino sul jolly Matteo Barchi che può ricoprire il ruolo di esterno con compiti difensivi e offensivi. Ho fatto qualche domanda a Thomas, in attesa di incontrare altri giocatori nerazzurri.

Parlaci di te e della tua carriera di calciatore, del tuo passato sportivo, anche se sei molto giovane. Come hai cominciato, con quali squadre hai giocato…

Sono appassionato di calcio da sempre e frequento la facoltà di scienze motorie. Ho iniziato a giocare a calcio all’età di 6 anni nel mitico Salivoli Calcio, poi sono approdato negli esordienti del AC Pisa 1909 ed è stata una stagione molto impegnativa, perché partivo ogni giorno alle tre del pomeriggio e rientravo a casa per cena, verso le otto. Comunque mi sono divertito ed è stata un’esperienza formativa. Un anno dopo sono arrivato a Venturina, dove sono rimasto due anni, per poi approdare all’Atletico Piombino, negli Allievi Regionali; buona stagione anche lì, sono stato molto bene. La stagione successiva mi hanno ingaggiato nel Livorno Calcio dove ho partecipato al campionato nazionale A/B Allievi, purtroppo ho subito un brutto infortunio al crociato e collaterale con interessamento del menisco. Sono stato riconfermato per la stagione successiva a Livorno nella Primavera C ed è stata un’annata impegnativa, perché parte della stagione l’ho passata a fare riabilitazione alla muscolatura … In seguito il Livorno Calcio è fallito e siamo stati svicolati tutti, per questo sono stato contattato dal Follonica - Gavorrano(serie D) dove ho giocato alcune partite in prima squadra e parte delle gare in Primavera. Lo scorso anno sono tornato nella squadra della mia città, che mi ha ben accolto. Per il momento ho intenzione di rimanere a Piombino e di dare il massimo.

La scorsa stagione è stata abbastanza travagliata, ma tu sei stato un pilastro difensivo. Quali sono gli obiettivi che ti poni per il prossimo campionato?

L’obiettivo principale è quello di fare ancora meglio dello scorso anno. Fare e dare il massimo per la società che mi ha dato fiducia, poi dare sempre il massimo in campo in ogni partita!

Qual è il tuo ruolo preferito in campo? Quali sono i tuoi riferimenti principali durante la gara?

Il mio ruolo preferito e naturale è quello di difensore centrale, mi piace anche l’esterno destro basso. Riferimenti sono chiaramente il mio portiere e i miei colleghi di reparto … poi siamo un gruppo e quindi la forza della squadra è il gruppo dove tutti devono fidarsi e affidarsi ai compagni in campo … guidati chiaramente dal Mister!

E tra i calciatori di serie A, qual è il tuo modello da seguire?

Per quel che riguarda i grandi giocatori, uno dei miei miti è Bastoni, un grande centrale. Magari poter arrivare a ricordarlo, anche solo lontanamente…

Come vedi la presenza di Fatticcioni, uomo di esperienza, al centro del reparto difensivo?

Senza dubbio il fatto che in squadra ci sia anche Fatticcioni, un centrale con esperienza, darà sicurezza a tutto il reparto e di conseguenza all’intera compagine. Fatticcioni è un ottimo difensore e sta a tutta la difesa dare sicurezza alla squadra.

Con la partenza di Fiaschi ci sarà da trovare l’affiatamento con Cappellini e Rossi…

Ci sarà da lavorare, ma troveremo la quadra. Ho fiducia piena nello staff tecnico e nella dirigenza, oltre che nei nuovi compagni del reparto difensivo. Tutti insieme faremo un buon lavoro.

Sarà un buon campionato. Sentiamo influssi positivi. In bocca al lupo, Thomas e forza Piombino!

Sempre!


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno