comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 16° 
Domani 14°16° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
venerdì 10 aprile 2020
corriere tv
Roma città chiusa, il drone filma una capitale deserta. Un panorama mai visto prima

Lavoro lunedì 24 settembre 2018 ore 21:42

Unicoop Tirreno, i sindacati stoppano il cda

Il cda avrebbe dovuto affrontare la questione legata alla cessione dei punto vendita del Lazio. Sciopero generale per mercoledì, doppio presidio



PIOMBINO — Slitta la decisione di Unicoop Tirreno in merito alla cessione di 8 punti vendita del Sud Lazio. La seduta del consiglio d'amministrazione in programma lunedì 24 settembre che avrebbe trattato proprio questa questione è stata bloccata da un presidio di oltre 200 lavoratori e soci recatisi alla sede di Vignale Riotorto, vicino Piombino (Livorno).

Lavoratori e soci hanno fatto scudo "e impedito a dirigenti e manager di entrare" ha detto l'Unione sindacale di base. Il cda si riunirà mercoledì 26 Settembre dopo l'incontro al Ministero dello Sviluppo economico.

"Il rinvio è stato deciso per rispetto istituzionale verso il Ministero - ha però affermato la cooperativa in una nota - e per senso di responsabilità stemperando il clima di tensione che si è venuto a creare". 

Intanto i lavoratori degli otto punti vendita hanno proclamato lo sciopero annunciando la trasferta a Roma per mercoledì 26 Settembre in occasione dell'incontro. Presenti anche Filcams Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltucs.

"Si prevede la partecipazione di centinaia di lavoratori", afferma Francesco Iacovone (Cobas), secondo cui "mentre nei negozi del basso Lazio già stanno richiamando il prodotto a marchio e operando svendite sottocosto, si susseguono voci sempre più insistenti di un abbandono dell'intera area laziale".

"Con l'accordo del 9 Maggio 2017 – ha aggiunto Pieralba Fraddanni, segretaria provinciale Filcams-Cgil – azienda e sindacati avevano fissato tra le altre cose un percorso per la rinegoziazione e l'armonizzazione del contratto integrativo. Nell'incontro dello scorso 5 Settembre Unicoop Tirreno ha invece disatteso tale accordo. L'azienda vuole disdettare unilateralmente l'integrativo: non possiamo accettarlo. Chiediamo inoltre la tutela dei posti di lavoro in relazione ai negozi a rischio cessione".



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Politica

Attualità

Attualità