QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 12°15° 
Domani 14°15° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
venerdì 06 dicembre 2019

Attualità giovedì 17 maggio 2018 ore 15:41

Variante al Regolamento urbanistico, l'incontro

Carla Maestrini, assessore all'Urbanistica

Nuovo e ultimo incontro promosso dall'Amministrazione comunale per illustrare i contenuti della variante di adeguamento del Regolamento urbanistico



PIOMBINO — Si svolgerà venerdì 18 Maggio alle ore 17 al centro giovani l'ultimo incontro di presentazione della Variante di adeguamento al Regolamento urbanistico. 

Dopo un percorso avviato lo scorso 4 Aprile, durante il quale l'Amministrazione comunale ha promosso diversi incontri con associazioni di categoria, professionisti, operatori turistici, quartieri, quello di venerdì rappresenta l'iniziativa conclusiva aperta a tutta la cittadinanza. All'incontro parteciperanno l'assessore all'urbanistica Carla Maestrini e i tecnici del Settore Programmazione territoriale ed economica.

La Variante, il cui processo è stato avviato nel 2016 con una campagna d'ascolto rivolta alla cittadinanza e agli operatori economici, si pone l'obiettivo di adeguare l'attuale Regolamento Urbanistico alle esigenze dello sviluppo della città e del territorio. In particolare, intende favorire occasioni di investimento e di sostegno alle imprese nei diversi settori dell'economia locale, interventi di recupero e di riconversione del patrimonio edilizio esistente, l'attuazione degli interventi di trasformazione già previsti dal vigente Regolamento urbanistico.

I temi affrontati sono diversi, così come i luoghi interessati dalle modifiche: cambi di destinazione d’uso del patrimonio edilizio esistente, di destinazione urbanistica con nuove previsioni di trasformazione, modifiche normative che riguardano, in questa prima fase, il territorio urbanizzato.

Per snellire il procedimento e portare a compimento la parte più cospicua della variante in tempi brevi, lo strumento urbanistico è stato articolato infatti in due fasi temporali: una prima fase, che tratta la maggior parte delle segnalazioni pervenute nel corso della campagna d’ascolto, riguardante temi e previsioni all’interno del territorio urbanizzato che non hanno incidenza sui beni paesaggistici e quindi soggetti a un procedimento semplificato; una seconda fase, che sarà attivata successivamente con il procedimento ordinario e quindi più lungo, che riguarda previsioni esterne alla città che necessitano di conferenza paesaggistica regionale.
La prima fase sarà quella che potrebbe essere portata in adozione in Consiglio comunale già i primi di Giugno.



Tag

Salvini: «Il leader delle sardine non vuole confrontarsi con me? La cosa è reciproca»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Politica

Attualità