Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:28 METEO:PIOMBINO21°34°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
giovedì 11 agosto 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Donna premier e di destra, la «missione impossibile» di Meloni: i due messaggi forti e il rischio passi falsi

Politica mercoledì 09 dicembre 2020 ore 20:56

"A Piombino vasca per il parto abbandonata"

Ospedale Villamarina

Fratelli d'Italia: "Abbiamo diritto a riavere quello che gli è stato tolto senza spiegazione logica. Promessi investimenti, ci hanno preso in giro"



PIOMBINO — Il primo parto in acqua avvenuto a Cecina ha riacceso la polemica sulla chiusura del punto nascita di Piombino. A intervenire è Fratelli d'Italia a cui non è piaciuta l'enfasi con la quale è stato reso noto l'evento.

"All’ospedale di Piombino il parto in acqua era una pratica attuata da anni, su cui medici ed ostetriche hanno investito anni di preparazione e sacrifici e motivo per cui il nostro ospedale veniva scelto da molte future mamme. - hanno commentato - Per Piombino però non è valsa la stessa considerazione positiva avuta per Cecina, per i piombinesi il punto nascita non ha meritato nessun elogio da pare della politica regionale del Partito Democratico e con lui nessuna considerazione ha avuto la possibilità di effettuare il parto in acqua. E così ci ritroviamo da due anni il punto nascita chiuso, una vasca che tante vite ha visto nascere abbandonata ed una stanza verde dove tante famiglie hanno vissute i momenti più belli della loro vita chiusa o destinata ad utilizzi diversi. La stessa vasca per l’ospedale di Cecina diventa motivo di orgoglio, per Piombino non ha avuto invece nessun valore. Noi a questa politica sanitaria scellerata rispondiamo con una parola sola: vergogna!".

"I piombinesi hanno diritto a riavere quello che gli è stato tolto senza spiegazione logica. - hanno aggiunto - In campagna elettorale il Partito Democratico aveva promesso investimenti per migliorare il servizio ospedaliero e tesi ad assicurare un’assistenza a fronte di una paventata seconda ondata di contagi. Ed invece, come sempre, ci hanno preso in giro ed oggi ci ritroviamo davanti ad un ospedale che, pezzo per pezzo, viene smantellato, non più appetibile per i medici e sempre meno accessibile per i pazienti".

Fratelli d'Italia si è detto al fianco del sindaco Francesco Ferrari, che già si è espresso su questo punto (leggi qui l'articolo collegato), in attesa dell'incontro del primo cittadino con l'assessore regionale alla Sanità.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Gli attivisti del Gazebo 8 giugno hanno organizzato l’iniziativa dal bagno Ponte d’oro in Costa Est
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

RIGASSIFICATORE

Attualità

Attualità

Attualità