Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:18 METEO:PIOMBINO23°27°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
mercoledì 28 luglio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Tokyo2020, Federica Pellegrini: «Senza Matteo avrei smesso qualche anno fa»

Sport giovedì 24 giugno 2021 ore 09:03

Bocce paralimpiche, si ritorna in campo

A Pieve a Nievole la prima gara post-Covid con 40 ragazzi da Piombino, Rosignano, Pontedera, Sansepolcro e Grosseto. Prima la Piombinese



PIOMBINO — La Piombinese ha vinto la prova a squadre del torne di bocce paralimpiche per atleti con disabilità intellettivo-relazionale (DIR). 

Sono stati 40 infatti gli atleti partecipanti a Ri-Giochiamo a Bocce, la gara organizzata il 23 Giugno a Pieve a Nievole da Federbocce Toscana e Bocciofila Pieve a Nievole. Si è trattato del primo ritrovo per i ragazzi in occasione di una competizione sul campo da un anno e mezzo e l’ampia partecipazione ha mostrato quanto questo momento fosse atteso. I 40 iscritti a questa gara nazionale hanno rappresentato 6 società di tutta la regione. 

Il più numeroso è stato il gruppo della Bocciofila Piombinese Associazione La Provvidenza che pratica da anni l’attività boccistica DIR, prima con la Bocciofila Val di Cornia e ora con la Piombinese: 12 partecipanti. I padroni di casa della Bocciofila Pieve a Nievole, realtà in crescita, e i rosignanesi dell’Efesto, habitué delle gare, hanno schierato 8 ragazzi a testa, mentre 6 sono stati i partecipanti della storica e blasonata Asha Pisa di Pontedera. In 4 sono arrivati dalla Bocciofila Biturgia di Sansepolcro, alla prima partecipazione al circuito, in 2 dal Circolo Bocciofilo Grossetano, che da due anni ha aperto una vivace sezione paralimpica. La competizione ha visto i giocatori cimentarsi sia in prove a squadre con i “giochi di bocce”, che in partite, individuali e a coppie. 

Il gioco ha premiato La Provvidenza Bocciofila Piombinese, vincitrice della prova a squadre; seconda si è classificata la mista composta dalla Biturgia e dal Grossetano. La prova individuale maschile è stata vinta da Radames Ricci della Biturgia, che ha prevalso sul compagno di squadra Leonardo Piegai, mentre tra le ragazze primo posto per Virginia Rodero dell’Efesto e Lucia Petrai de La Provvidenza, per un punto in più su Maica Marchetti de La Provvidenza. La prova di coppia invece ha visto prevalere Radames Ricci della Biturgia e Emanuele Renieri del Grossetano, vincitori in finale su Alberto Borghesi di ASHA Pisa e Gianluca Mannari dell’Efesto.

A premiare i ragazzi sono stati il sindaco di Pieve a Nievole Gilda Diolaiuti, il presidente di Federbocce Toscana Giancarlo Gosti, il presidente della Bocciofila Pieve a Nievole Libertario Ciampi, il consigliere regionale FIB e assessore al sociale di Pieve a Nievole Claudio Mazzei, il delegato CIP Pistoia Gianluca Ghera.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Sono 17 le persone in isolamento nelle proprie abitazioni, mentre una donna di 98 anni è ricoverata in ospedale
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

STOP DEGRADO

Attualità

Attualità