Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:18 METEO:PIOMBINO22°23°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
domenica 26 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, scontri al corteo No green pass: i manifestanti sfondano il cordone della polizia

Sport martedì 25 maggio 2021 ore 22:07

Edizione smart per la gara di bocce paralimpiche

BocciHabile non si è giocata alla bocciofila, ma presso la sede de La Provvidenza che ha organizzato l'iniziativa con solo 12 partecipanti



PIOMBINO — L’undicesima edizione del classico Torneo BocciHabile è stata speciale. Quest’anno infatti la classica gara di bocce paralimpiche organizzata dall’Associazione La Provvidenza di Piombino assieme a Federbocce Toscana si è svolta in modalità smart. Il 25 Maggio i ragazzi non si sono dunque recati al Bocciodromo, ma hanno giocato nella palestra della sede de La Provvidenza, allestendo un campo della lunghezza di 6 metri, dove sono stati eseguiti i tre giochi/esercizi che richiamano i gesti tecnici di base delle Bocce: accosto, bocciata di raffa e bocciata di volo, da eseguirsi con bocce leggere e malleabili. 

I 12 partecipanti si sono confrontati secondo il regolamento previsto per l’attività paralimpica DIR (disabilità intellettivo-relazionale) facendo vedere delle ottime giocate, realizzando notevoli punteggi utilizzando delle bocce leggere in similpelle, adeguatamente sanificate. Tra le ragazze ha realizzato più punti Martina Galigani Buggio, seguita da Lucia Petrai e Letizia Montomoli, mentre tra i ragazzi primo posto per Antonio Argenziano, secondo per Giuseppe Paini, terzo per Carlo Scateni.

“Grazie alla collaborazione con la Federbocce Toscana, che ci ha regalato l’attrezzatura e ci ha seguito con costanza, abbiamo potuto continuare a praticare anche nel periodo dell’emergenza, svolgendo attività in sede e rispettando il protocollo anti-Covid. - ha detto il presidente de La Provvidenza Giovanni Basso - Il gioco delle bocce, che fa bene e diverte i nostri ragazzi, ci ha accompagnato ed è stato un momento di ‘normalità’ anche in questo periodo così difficile”. 

Le bocce però sono state solo una delle iniziative intraprese da La Provvidenza da quando è cominciata l’emergenza. 

“Durante la prima ondata abbiamo proseguito le attività di socializzazione per i nostri ragazzi, con 80 uscite, 360 ore di volontariato e 3700 chilometri percorsi dal nostro pulmino, per poi riprendere tutte le attività con regolarità da ottobre. - ha aggiunto Basso - Il rammarico, in occasione di BocciHabile, è di non poter ospitare i bocciofili paralimpici di altre associazioni. Per dieci anni abbiamo giocato all’impianto della Bocciofila San Vincenzo, accogliendo oltre 70 atleti da tutta la Toscana, e chiudendo con un momento conviviale. Quest’anno non è stato possibile, ma presto potremo tornare a giocare assieme a loro”.

Alla giornata era presente il presidente di Federbocce Toscana Giancarlo Gosti: “Con voglia, passione e impegno abbiamo trovato questa soluzione delle bocce paralimpiche smart, dando a tanti bocciofili paralimpici la possibilità di continuare a giocare, divertirsi, muoversi e socializzare anche in questo periodo così complesso, da cui si spera di uscire presto. I ragazzi sono tutti tesserati per le nostre associazioni sportive locali, la Piombinese e la Valdicornia, da sempre attente al movimento paralimpico e all’inclusione”. Con lui c’erano il delegato FIB Livorno Mario Lo Conte e il tecnico di Federbocce referente per l’iniziativa Claudio Costagli. 

“L’esperienza delle bocce paralimpiche smart realizzata in Toscana è stata un successo con 16 associazioni e 170 atleti coinvolti in tutta la regione. - ha commentato - È stata la dimostrazione che questo sport è innanzitutto un gioco, inclusivo e portatori di valori. È uno sport per tutti che si può realizzare ovunque, con qualche accorgimento, rispettando le regole e i protocolli. L’esperienza ha raccolto il plauso della Commissione Paralimpica Federale, che ne ha inserita parte nel nuovo regolamento per l’attività, considerandola straordinario veicolo di promozione”.

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La Protezione civile regionale ha diffuso un codice giallo attivo su tutta la Toscana. Possibili anche colpi di vento e grandinate
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS