Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:26 METEO:PIOMBINO13°17°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
giovedì 29 febbraio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Il Texas prima e dopo gli incendi, la devastazione vista dal satellite

Attualità mercoledì 24 maggio 2023 ore 13:56

Contributi per il recupero dei beni confiscati

San Vincenzo

Si allarga il pacchetto di interventi sostenuti dalla Regione Toscana che finanzia il progetto avanzato dal Comune di San Vincenzo



SAN VINCENZO — È stata approvata, su proposta dell’assessore alle Infrastrutture digitali, rapporti con gli enti locali e sicurezza Stefano Ciuoffo, una delibera che accoglie due nuovi comuni nel novero dei beneficiari dei contributi messi a disposizione dalla Regione Toscana per il recupero e la riqualificazione dei beni confiscati alla criminalità organizzata, da restituire alle comunità locali con rinnovate finalità istituzionali o sociali.

I due comuni sono San Vincenzo in Val di Cornia, l’altro Bagno a Ripoli. A San Vincenzo i contributi saranno utilizzati per una struttura destinata a finalità sociali di emergenza abitativa.

"Si conferma e si rafforza - ha commentato il presidente della Regione Eugenio Giani - l’impegno della Regione Toscana nel supportare gli enti locali attivi nel contrasto alla criminalità organizzata e nel recupero dei beni ad essa sottratti. Passa così da cinque a sette il numero dei destinatari delle risorse regionali, per un totale di otto interventi finanziati e un ammontare complessivo di oltre 3 milioni di euro stanziati. Nel 2022 erano già stati stipulati accordi con i comuni di Castagneto Carducci, Massa e Cozzile, Montopoli in Val d’Arno e Terranuova Bracciolini, quest’ultimo con due diversi interventi in cantiere e all’inizio del 2023 anche Firenze si è unita ai comuni beneficiari".

“Il nostro obiettivo - spiega l'assessore Ciuoffo - è offrire un sostegno concreto ai Comuni che intervengono per restituire alla comunità il patrimonio sottratto alle mafie, contribuendo a costruire un modello di sviluppo territoriale sostenibile e inclusivo. Siamo soddisfatti dei risultati raggiunti finora, ma abbiamo ancora molto lavoro da fare e ci auguriamo che altri Comuni decidano di cogliere l’occasione per presentare la propria manifestazione di interesse per accedere ai contributi regionali il prossimo anno”.

“Ringraziamo la Regione Toscana e l'Agenzia per i beni confiscati per il sostegno e la collaborazione che ci hanno garantito - ha commentato la vicesindaca di San Vincenzo Tamara Mengozzi - consentendoci di portare a termine un percorso avviato da tempo con il recupero di due alloggi, da destinare ai bisogni della collettività. L’Amministrazione comunale punta a farne degli strumenti attraverso cui promuovere iniziative dall'alto valore sociale e costruire legalità”.

Il termine dei lavori per tutti i comuni interessati nelle opere di riqualificazione è previsto entro la fine del 2024.

I requisiti e le modalità per la presentazione di nuove domande, che dovranno pervenire entro il 31 Gennaio 2024, sono riportati nel sito internet della Regione Toscana.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Rifondazione e M5s: "Non crediamo a apparentamenti trasversali o a liste che si spogliano dei simboli partitici mascherandosi dietro al civismo”
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità