Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:18 METEO:PIOMBINO18°25°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
lunedì 27 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Francia, Macron colpito da un uovo a Lione: contestatore centra il presidente

Politica martedì 24 dicembre 2019 ore 16:20

"Dalla maggioranza multicolore nessuna proposta"

Lo sottolineano i gruppi San Vincenzo c'è e Campiglia Comune, parlando della questione Rimateria e invitando a concentrarsi sulle bonifiche del Sin



SAN VINCENZO — I gruppo di maggioranza San Vincenzo C'è e Campiglia in Comune hanno risposto alla lista Lavoro & Ambiente che è recentemente intervenuta sulla questione discarica di Piombino (leggi qui l'articolo correlato).

"Dall’intervento della lista Lavoro & Ambiente si capiscono quattro cose: - hanno riferito in una nota - che il passato non passa e non deve passare perché sul tanto peggio tanto meglio l’attuale maggioranza ha vinto le elezioni comunali e ora ci sono quelle regionali; che dopo sette mesi che la maggioranza multicolore ha vinto le elezioni non si vede ancora uno straccio di proposta autonoma e/o alternativa su bonifiche e Rimateria che non sia quella di far fallire quest’ultima; che, dunque, in nome di lavoro e ambiente si vogliono produrre nuovi disoccupati e lasciare come sono gli attuali impatti ambientali con gli organi competenti che hanno invece valutato questa opzione come la peggiore".

Altro aspetto che emerge secondo le due forze di maggioranza è "che la proposta dei sindaci di San Vincenzo e Campiglia di lavorare insieme su ciò che dovrebbe unire i cittadini della Val di Cornia, le bonifiche del Sin, non è ritenuta degna neanche di risposta. Vedremo nel tempo i risultati di questo atteggiamento. - hanno commentato - Per quanto ci riguarda continueremo a sostenere le nostre amministrazioni nello sforzo di trovare soluzioni ai problemi piuttosto che cercare problemi a qualsiasi soluzione".

Sulle stesse questioni si erano espressi i sindaci Alessandro Bandini e Alberta Ticciati. "Chi ha responsabilità ha il dovere di partire da ciò che unisce il territorio e i suoi cittadini, non da ciò che li divide. - hanno commentato - Certo, far fallire una azienda, mandare a casa altre 50 persone, evocare per essa Piani che non sono nelle sue prerogative bensì di chi la vuol far fallire, senza offesa per nessuno, non ci troverà mai d’accordo".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Su #tuttoPIOMBINO di QUInews Valdicornia "La città vecchia" di Gordiano Lupi. Foto di Riccardo Marchionni
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Politica

Cultura