Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:18 METEO:PIOMBINO22°23°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
domenica 26 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, scontri al corteo No green pass: i manifestanti sfondano il cordone della polizia

Politica sabato 03 luglio 2021 ore 14:58

"Non siamo di fronte al futuro ma a una menzogna"

Foto di repertorio

La lista civica Officina San Vincenzo è intervenuta sulla demolizione del nucleo più vecchio dell'ex complesso del Girarrosto



SAN VINCENZO — "Oggi il nucleo più vecchio dell'ex complesso del Girarrosto è stato demolito, non c’è più e non ne parleremo in termini di legittimità ma di opportunità politica, di interesse della comunità". Così ha esordito una nota della lista civica Officina San Vincenzo. 

"Per le passate amministrazioni, - hanno commentato - quel pezzo di storia sanvincenzina che ospitò grandi personaggi del mondo dello spettacolo, non meritava di essere ristrutturato né risanato, pare che dovesse essere cancellato dal territorio e dalla memoria per far posto al futuro. Un futuro fatto di luoghi tutti uguali ed indistinguibili, privi di una storia e un'identità caratterizzante, privi di un legame profondo con la comunità, incapaci di qualificare il territorio grazie al loro significato culturale o alle loro ricadute sul tessuto sociale. Di questo si è nutrita la politica urbanistica degli ultimi decenni, interventi puntuali e scollegati da una più ampia visione strategica, buoni ad appesantire il territorio, a far guadagnare pochi e incapaci sia di conservare i tratti più preziosi del paese, sia di creare lavoro e reddito in modo durevole".

"Ebbene, - hanno proseguito - al di là della vicenda giudiziaria e al di là della demolizione così intempestiva per far posto alle attività ricettive che sarebbero dovute sorgere al Girarrosto ben prima delle residenze, esistenti invece da anni, ciò che occorre sia ben chiaro ai sanvincenzini è che non siamo di fronte al futuro ma ad una menzogna. La menzogna che una comunità è più ricca, più forte, più salda se cancella il lavoro e le esperienze delle passate generazioni, se rinnega i luoghi identitari del proprio territorio, se cancella il girarrosto, per far nascere il solito quartierino, uguale a tutti gli altri, senza radici, senza senso".

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La Protezione civile regionale ha diffuso un codice giallo attivo su tutta la Toscana. Possibili anche colpi di vento e grandinate
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità