QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 19°24° 
Domani 17°27° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
domenica 18 agosto 2019

Attualità martedì 01 gennaio 2019 ore 10:00

Il 2019 di Bandini guarda al turismo

Alessandro Massimo Bandini

Nella tradizionale lettera in augurio del nuovo anno il sindaco di San Vincenzo con dati alla mano scrive sfida e opportunità per il 2019



SAN VINCENZO — Dopo gli auguri per le feste natalizie, con la fine dell'anno il sindaco Alessandro Massimo Bandini ha scritto una nuova lettera indirizzata ai sanvincenzini. Lettera che riportiamo integralmente.

"Cari Concittadini, voglio condividere con voi quello che ci siamo lasciati alle spalle con lo scoccare della mezzanotte e ciò che ci aspetta in quest’anno appena iniziato. Quest’anno le festività natalizie a San Vincenzo hanno rappresentato uno di quei momenti di cui un sindaco può sentirsi orgoglioso. Grazie all’impegno prezioso ed unico delle tante associazioni che operano su tutto il nostro territorio, ci hanno permesso di fare insieme un grande passo in avanti.

È una comunità che cresce. Una comunità che riscopre i valori della propria storia e che affronta con maggiore forza le difficoltà quotidiane. Una forza che nasce dall’essere parte di un gruppo capace di accogliere e ascoltare le storie difficili che attraversano il nostro tempo anche con una dimostrazione di affetto. Tanti piccoli gesti solidali che rendono grande questa comunità di persone.

Vorrei ringraziare di cuore i partecipanti per essersi mobilitati per cause molto nobili. Hanno saputo rispondere prontamente al richiamo della comunità, mossi da un genuino sentimento di amore per il prossimo e per il paese. Tutto questo è la forza di San Vincenzo e dei sanvincenzini. Una forza che è e deve essere prima di tutto il più grande augurio per il nuovo anno che iniziamo ad affrontare in questi giorni.

Con il nuovo anno ricorrono i settant’anni dalla nascita del Comune e, per festeggiare questo evento importante, questa Amministrazione ha voluto condividere con Voi il libro che racconta la storia di San Vincenzo, e che verrà consegnato gratuitamente a tutte le famiglie nel corso delle prossime settimane.

Mi auguro possiate apprezzare questo pensiero e sfruttare queste pagine per continuare a raccontare e condividere, non solo con i propri affetti più cari, una storia piena di successi e di conquiste.

Abbiamo attraversato insieme una crisi economica mondiale durata più di un decennio e da cui ci stiamo fortunatamente riprendendo. Oggi siamo chiamati ad ascoltare le esigenze dei cittadini e a risolvergli i problemi, impegnandoci come rappresentanti delle istituzioni, affinché questa fase di crisi possa dirsi conclusa guardando al futuro con ottimismo. Il nostro futuro può diventare realtà se uniamo le forze per la realizzazione di un sogno comune.

Nonostante ciò possiamo essere fieri di quello che abbiamo realizzato durante il corso dell’anno e non solo. Abbiamo in progetto una San Vincenzo che vuole allacciare nuovi rapporti con i comuni vicini cosi come stiamo già facendo con il progetto Costa degli Etruschi, consolidare la presenza turistica, instaurare nuovi scambi culturali internazionali, attrarre nuove possibilità d’investimento.

A San Vincenzo il turismo negli ultimi anni è cresciuto, è una città che non guarda più soltanto al comparto industriale e sa come diversificare la sua economia. Dobbiamo puntare ad essere una delle città turistiche di livello Europeo, abbiamo un territorio che può offrire il mare e la natura incontaminata della sua bellissima costa, l’ospitalità sanvincenzina, l’enogastronomia e infrastrutture adeguate: requisiti giusti per essere leader nel settore.

San Vincenzo è pronta alla sfida di quest’epoca? Credo proprio di sì. Questi i dati ufficiali: San Vincenzo è la località balneare che si posiziona al 43° posto a livello nazionale per presenza turistiche, 5° a livello regionale, 2° posto sulla costa Toscana. Il numero di ospiti in questi 5 anni è sempre andato in crescendo.

Siamo noi che dobbiamo prendere per mano il mondo e portarlo a San Vincenzo, far conoscere agli investitori il nostro sistema, i nostri valori, il mondo produttivo di piccole, medie e grandi imprese, oltre alle nostre grandi ricchezze materiali e immateriali.

Noi siamo già al lavoro affinché si trasformi in una azione di progresso per tutto il territorio, l’inizio di una nuova stagione per la promozione e per il rilancio di tutto il nostro comparto produttivo. Per il 2019 questi importanti obiettivi non saranno gli unici propositi.

Se San Vincenzo oggi è una realtà dotata di servizi e infrastrutture è soprattutto grazie alla lungimiranza delle Amministrazioni che si sono succedute in questi anni e all'impegno dimostrato, nel corso di questi settant’anni, da tutti i sanvincenzini.

Per me, in modo particolare, questo periodo di feste è stato un momento di grande riflessione e lavoro: 5 anni fa ho assunto il ruolo di guida della città in cui sono nato e che amo profondamente, alla quale ho dedicato e sto dedicando tutto me stesso, con passione e determinazione.

Lo spirito che mi anima da sempre, continua ad essere fiducioso e positivo e mi fa guardare lontano, nella speranza che quanto è stato realizzato fino ad oggi, possa incontrare il Vostro gradimento.

La sfida di San Vincenzo e dei sanvincenzini per il 2019 è che questo sia un anno di opportunità. Cinque anni di appassionato lavoro hanno preparato il terreno ai risultati. Anche nel ciclo della vita, come in quello della terra, il raccolto segue sempre la semina. Oggi non daremo spazio a chi si rassegna, a chi vede solo fallimento o caos. A chi non affronta i problemi, ma preferisce sottrarsi alle responsabilità per paura di sbagliare. Il pessimismo è uno stile di vita che non ci appartiene, che non tiene conto delle generazioni future, del valore del progresso, della volontà di migliorarsi sempre.

Riconosciamo il giusto valore alla bellezza della storia di San Vincenzo. Penso all’ambiente, all’accessibilità ai servizi, al rilancio del piccolo commercio. Una città a misura d’uomo si ottiene così, garantendo una mobilità efficiente, moderna ed ecologica e valorizzando i suoi simboli storici.

Abbiamo investito già tempo e fondi per questi obiettivi nel bilancio comunale approvato in questi giorni. Un bilancio che vede mantenere e migliorare i servizi senza aumentare le tasse, anzi inizieremo, come avevamo promesso, a ridurre la tassa sui rifiuti.

Continueremo su questa strada, abbinando il respiro internazionale di San Vincenzo con la sua tipica tradizione di città vivibile e familiare. Non è un cammino fatto di promesse, ma di sfide e di ostacoli da superare.

Faccio quindi appello all’unità: la Comunità sanvincenzina è una grandissima Comunità di donne e di uomini. Sono tante le prove che abbiamo il compito di affrontare e risolvere insieme. Noi siamo pronti a pensare alla San Vincenzo delle eccellenze.

Siate orgogliosi di essere sanvincenzini contribuendo con passione e partecipazione alla crescita della nostra bellissima città. Che il 2019 possa portarvi gioie e soddisfazioni a tutti Voi". 



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Politica

Attualità