Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:22 METEO:PIOMBINO12°13°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
sabato 02 marzo 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Minaccia di buttarsi dal balcone per 44 ore. Alla fine lo bloccano così

Politica sabato 04 novembre 2023 ore 20:06

Piano Spiaggia, criticità sotto lente opposizioni

Le forze di opposizione hanno incontrato le associazioni di categoria per approfondire gli aspetti del nuovo Piano Spiaggia



SAN VINCENZO — Forze di opposizione unite a San Vincenzo per la questione del nuovo Piano Spiaggia.

"Nella sera del 30 Ottobre alla Torre di San Vincenzo le Associazioni di Categoria del settore turistico ed alcuni operatori del mondo balneare, degli alberghi e delle agenzie immobiliari hanno incontrato i 5 esponenti delle opposizioni per discutere insieme le criticità riguardanti il loro settore economico e le possibili azioni comuni in vista dell’approvazione del nuovo Piano Spiaggia elaborato dall’attuale amministrazione comunale. - hanno fatto sapere in una nota - È stato sottolineato che il Piano Spiaggia presentato non ha avuto alcun coinvolgimento dei rappresentanti di categoria, violando l’ennesima promessa espressa sulla stampa il 14 Maggio 2023 riguardo la creazione di un Tavolo sul turismo pronto ad accogliere chiunque voglia sedervisi successivamente alla manifestazione di protesta che ha visto unite tutte le categorie economiche per la prima volta". 

"Nella discussione è emerso che il documento, nonostante il lungo lasso di tempo intercorso dalla revoca del precedente PUA, evidenzia il risultato di 100 metri lineari di arenile pubblico, ma non propone nessuna nuova visione o prospettiva sul settore turistico, che ad oggi avrebbe bisogno di ben più definite linee riguardo il suo sviluppo ed i suoi servizi. - hanno proseguito - Fa sorridere che si sbandierino sui giornali 100 metri acquisibili di spiaggia libera e che questi siano forse appena la metà di quelli occupati nella spiaggia libera quest’estate dagli accumuli di posidonia derivanti dalla pulizia delle spiagge avvenuta in via emergenziale e senza previsione di siti di stoccaggio temporaneo adeguati. Riteniamo che l’innovazione non si possa fare col metro lineare. E da una prima analisi del piano, non si ravvisano i criteri né legali, né di senso per cui, soprattutto in questo periodo storico, ci si affretti a ridefinire le concessioni demaniali, se non per una mera urgenza di voler lasciare un’impronta. Un’impronta pericolosa a causa di una totale mancanza di prospettiva economica futura e che si concentra in modo punitivo esclusivamente sui piccoli imprenditori, che vivono questo documento come un ennesimo attacco alla imprenditoria familiare turistica su cui si basa molta della nostra economia turistica. Ciò che si rende chiaro nel documento è infatti il totale distacco di questa amministrazione dalla realtà economica e sociale di San Vincenzo che sembra per questa maggioranza debba pensare solo ad una decrescita infelice. Emerge insomma un vecchio vizio di questa compagine politica del disfare e del distruggere, ma senza un modello nuovo, bello, utile, innovativo da seguire". 

Quale modello di turismo si propugna con questo piano? Quello della famiglia mononucleare che fa le vacanze in meno di 1 metro di fronte spiaggia? Cosa si pensa della gestione futura dei servizi, della sicurezza delle spiagge, della loro pulizia, dei ripascimenti? Domande che le forze di opposizione si pongono. "Non si trova traccia concreta di tutto questo nel nuovo piano di utilizzazione degli arenili neanche nelle line guida. Si trovano solo modifiche drastiche e invasive ad alcune concessioni demaniali del tratto urbano con scarse motivazioni legali e progettuali e per cui il piano rischia di portare solo danni concreti dal punto di vista del lavoro, perdita di valore delle case e degli affitti, del commercio". 

Per le opposizioni serve una maggiore riflessione anche in considerazione dei ricorsi "che - hanno concluso - potrebbero essere evitati se solo l’amministrazione mettesse da parte l’ideologia e iniziasse davvero ad ascoltare i suoi cittadini per rappresentarli tutti".

Intanto, in programma per venerdì 10 Novembre alle ore 21 presso la sala consiliare della Torre si terrà un'assemblea pubblica nell'ambito della quale l'Amministrazione comunale illustrerà ai cittadini e a tutti coloro che vorranno partecipare il Piano Spiaggia elaborato in questi mesi.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
"Per non interrompere questo momento storico virtuoso per la nostra città, per non tornare indietro di vent’anni, sono di nuovo in campo"
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Attualità

Attualità

Attualità