comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 24°29° 
Domani 23°28° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
sabato 11 luglio 2020
corriere tv
Maltempo in Lombardia: bomba d'acqua a Brescia, venti oltre i 130 km/h

Attualità lunedì 20 aprile 2020 ore 10:46

"Serve un piano per salvare la stagione turistica"

Ombrelloni al mare (Foto di repertorio)

I sindaci dei Comuni G20s chiedono al Governo interventi urgenti per salvare la prossima stagione turistica contro il rischio fallimento



SAN VINCENZO — I 23 sindaci dei Comuni del G20s, le destinazioni balneari più visitate d'Italia, continuano a tenere accesi i riflettori e l'allarme sulla prossima stagione turistica e più in generale sui bilanci presenti e futuri dei rispettivi Comuni.

"L’attuale emergenza sanitaria causata dalla diffusione del Coronavirus ha immediatamente generato gravissimi impatti economici sui bilanci degli Enti Locali, in particolare, sulla tenuta finanziaria a causa dei maggiori costi che si stanno sostenendo e dovranno essere sostenuti nonché del crollo delle entrate conseguenti al blocco di gran parte delle attività economiche. Mancano poco più di 40 giorni all’avvio della ipotetica stagione estiva, ma non ci sono ancora certezze su come, quando e, soprattutto, se si potrà ripartire. Le imprese ed i cittadini ci chiedono supporto, sostegno ed una visione prospettica che al momento non possiamo avere. Non solo non ci sono stati forniti, ad oggi, gli strumenti per poter intraprendere azioni efficaci a livello locale, ma la mancanza di informazioni sui metodi e le tempistiche di una graduale ripresa delle attività rende impossibile l’elaborazione di strategie di qualunque tipo”, ha affermato il sindaco di San Vincenzo Alessandro Bandini.

Tra i firmatari della lettera oltre al Comune di San Vincenzo, anche i Comuni di Castiglione della Pescaia, Grosseto, Orbetello e Viareggio.

"Non sono ancora chiare le modalità di gestione delle spiagge e dei servizi turistici e dal Governo non arrivano indicazioni certe. Per sollecitare risposte è stata inviata una lettera ufficiale, a firma dei sindaci, al Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte per chiedere con forza che ci sia un’attenzione particolare sul settore del Turismo balneare, considerando che sarà il primo a partire e farà da apripista a tutto il sistema turistico. - ha spiegato Bandini - I sindaci del G20s ritengono che siano necessari immediati provvedimenti di sostegno che diano certezza e stabilità ai bilanci comunali, già gravemente compromessi, e quindi all’attività ed ai servizi comunali essenziali per la tenuta del Paese e dei singoli territori".

Tra le proposte avanzate l'istituzione di un fondo di sostegno per i Comuni di almeno 5 miliardi, così come da proposta Anci del 11 aprile 2020, e uno straordinario di almeno 500 milioni per i Comuni che si trovano ad avere un risultato negativo del Fondo di Solidarietà Comunale, ma anche la possibilità di  poter utilizzare interamente l'avanzo di amministrazione vincolato e consentire di portare avanti i servizi legati all'emergenza coronavirus attraverso trasferimenti di risorse dallo Stato ai Comuni.

Per i sindaci del G20s inoltre risulta importante poter snellire e sburocratizzare molti procedimenti per poter velocizzare le opere più importanti e la riapertura dei cantieri. 

Infine chiedono che nella task force del Governo per progettare le fase 2 venga inserito un rappresentante autorevole con competenze sul settore turistico per poter valutare al meglio la ripartenza del settore turistico italiano che genera il 13 per cento del Pil nazionale e conta 4,2 milioni di occupati. A ciò si aggiunge la definizione e l'indicazione in maniera univoca e certa di procedure e modalità che possano garantire la sicurezza e la tutela della salute dei turisti, degli operatori turistici, dei lavoratori e dei cittadini delle destinazioni balneari.

"Chiediamo con forza un impegno del Governo nei confronti di un intero Sistema turistico, quello balneare, che senza gli interventi che riteniamo necessari se non vitali e sopra ribaditi, nei prossimi mesi potrebbe già dichiarare il proprio fallimento", si legge a conclusione della lettera.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Politica

Attualità

Lavoro