QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 27°28° 
Domani 25°28° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
mercoledì 26 giugno 2019

Politica lunedì 12 giugno 2017 ore 18:43

"Premiata la tradizione di buon governo"

Valerio Fabiani e Alessandro Scalzini durante un incontro a Sassetta (Foto: Valerio Fabiani su Facebook)

Plebiscito per Scalzini originario di Sassetta. Non hanno convito Andrea Asciutti e Elio Colella. La lista civica per Sassetta non resterà a guardare



SASSETTA — Soddisfazione in casa Pd in Val di Cornia per l'elezione di Alessandro Scalzini espressione della lista Sassetta Democratica che ha ottenuto l'83,88 per cento dei consensi superando si gran lunga i tre avversari politici il livornese Elio Colella che non ha ottenuto alcun voto, Andrea Asciutti  di origini napoletane (2,06 per cento) che non è riuscito ad entrare in consiglio comunale e Nicola Leonardi coordinatore della Misericordia di Castagneto Carducci (14,4 per cento) con la lista civica Per Sassetta occuperà tre sedute in consiglio (leggi gli articoli consigliati)

"Un risultato straordinario che premia la tradizione di buon governo di cui in quel Comune siamo portatori e al tempo stesso la capacità di innovare e cambiare, con un candidato sindaco che si misurava per la prima volta con l'impegno politico in maniera così diretta e con una squadra al suo fianco ricca di giovani e energie nuove", ha commentato il segretario della Federazione Pd Val di Cornia in un suo articolato post su Facebook in cui ha analizzato anche il risultato elettorale dell'Elba e più in generale in Toscana e in Italia, non mancando la stoccata al Movimento 5 Stelle.

"Non possiamo sottovalutare l'astensionismo che ancora segnala un preoccupante problema di fiducia nei confronti della politica e delle istituzioni. - ha aggiunto - Si può dissentire talvolta dalla linea politica del proprio partito, si può anche essere poco convinti di come si è preparato un passaggio elettorale ma la politica, come la vita, è fatta di priorità e ora la nostra priorità deve essere quella di evitare di consegnare i comuni a quella che è sempre di più la destra peggiore che abbiamo conosciuto".



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Attualità

Lavoro

Politica