QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 20°22° 
Domani 20°21° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
lunedì 14 ottobre 2019

Attualità mercoledì 16 settembre 2015 ore 15:42

Si studia il tracciato della ciclopista tirrenica

​Ciclopista tirrenica. Primo incontro in saletta rossa con istituzioni, associazioni, operatori balneari e commerciali.



PIOMBINO — Un'idea dal forte appeal turistico, sociale e culturale quello di una ciclopista tirrenica, un progetto transfrontaliero che vede la partecipazione di regione Toscana, come ente capofila, con regione Sardegna, Corsica e Provenza.

A livello regionale consiste nella creazione di un itinerario ciclabile (e in diversi tratti ciclopedonale) attraverso località di valore ambientale (Parchi di Migliarino – San Rossore, della Maremma, della Val di Cornia, del Lago di Porta), paesaggistico (lago di Massaciuccoli, costa livornese, golfi da Baratti e Follonica, lagune di Orbetello e Argentario), culturale (città e monumenti storici e architettonici, siti etruschi) e turistico (Versilia, Costa degli Etruschi, Costa Grossetana) prevedendo anche la realizzazione di servizi e strutture dedicate.

Per dare seguito a questo percorso e individuare un itinerario ciclabile per il comune di Piombino che parta dal confine del Comune di San Vincenzo sino ad arrivare a quello del Comune di Follonica si è svolta ieri in saletta rossa una riunione, indetta dall'assessore alla mobilità Claudio Capuano.

Alla riunione hanno partecipato Angela Galeazzi, comandante della polizia municipale, Luca Sbrilli e Massimo Bellucci per la società Parchi Val di Cornia, oltre a rappresentanti di ACT (Associazione comuni toscani) Cna, UISP, #SalvaCilisti, Biking Piombino, Permare S.r.l., Villaggio Orizzonte e DLA Associati.

L'obiettivo di questo primo incontro è stato quello di coinvolgere le istituzioni, gli operatori turistici del territorio e il mondo del commercio in un percorso che porti a breve a individuare un itinerario ciclabile e la sua necessità di misurarne i servizi offerti.

Nel darvi corso l'assessore Capuano ha sottolineato la volontà di arrivare a suggerire un itinerario alla Regione, rispondendo alle sollecitazioni pervenute dalla stessa nei precedenti contatti iniziati a maggio e proseguiti nei mesi estivi. Una ciclopista che l'assessore ha immaginato divisa in tre zone di intervento: Baratti, Piombino Città e la Costa Est.

Nella riunione si è registrata la comune volontà dei partecipanti a proseguire questo percorso, mettendo in campo le professionalità e suggerimenti utili a rendere ottimale il risultato finale.

Saranno a breve predisposti dei tavoli di lavoro che riguarderanno il tracciato della ciclopista, di cui si occuperanno i tecnici di Parchi Val di Cornia e dei Lavori pubblici, la parte commerciale e turistico ricettiva, e quella dei rapporti istituzionali con gli altri comuni della Val di Cornia, di cui si occuperà l'ACT.

I gruppi di lavoro lavoreranno in sinergia perchè il risultato sia in grado di raccordare le istanze degli operatori balneari, i commercianti e i consumatori finali.



Tag

Di Maio: «No a qualsiasi forma di patrimoniale»

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Politica

Attualità