Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:10 METEO:PIOMBINO18°24°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
martedì 17 maggio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Zelensky collegato a sorpresa alla cerimonia di apertura del Festival Cannes

Politica lunedì 09 gennaio 2017 ore 19:14

"Hanno consegnato la Provincia al Pd"

Giuliano Parodi

Parodi non le manda a dire ai 5 Stelle. Assemblea Democratica perde 4 seggi in consiglio provinciale, il Pd raggiunge la maggioranza assoluta



SUVERETO — "Tutto come da copione, l’assenza dei voti ponderati dei 5 Stelle specie quelli di Livorno hanno consegnato la provincia al PD", così il sindaco di Suvereto Giuliano Parodi, capogruppo della lista Assemblea Democratica e candidato presidente della Provincia nel 2014, ha commentato gli sviluppi del rinnovo del consiglio provinciale (leggi l'articolo correlato).

"La nostra lista mette dentro 2 consiglieri, e da domani inizia la battaglia per riportare nel 2018 i cittadini al voto per il rinnovo degli organi politici chiudendo definitivamente questa oscura pagina della democrazia con il pasticcio Delrio/Renzi". La sorpresa di queste elezioni di secondo livello sono i risultati dei voti ponderati: per il capogruppo Parodi, che ha raccolto 4 voti assoluti, il voto ponderato è stato inferiore rispetto a quello ottenuto con 2 soli voti da Fabiana Boccini, la rappresentante di Assemblea Sanvincenzina. L'altro nome che è entrato in consiglio è Marco Bruciati esponente di una lista civica livornese.

"Suicidio politico da parte dei 5 Stelle che, con un diktat di Beppe Grillo, disertano le urne, sottraendosi ad una responsabilità civica. - ha commentato Parodi al nostro giornale - Grillo può anche dire che le Province non esistono e voltarsi dall’altra parte, ma purtroppo per lui, per i 5 Stelle e per i cittadini che hanno votato i 5 Stelle le Province esistono e decidono su materia di vitale importanza per la nostra comunità dall’edilizia scolastica alle strade al trasporto locale all’ambiente. Sostenere la nostra lista voleva dire avere una voce all’interno della Provincia e fare scelte non in linea con quanto fatto dai governi Pd degli ultimi anni, Governi che i 5 Stelle contestano nella forma e nella sostanza".

E mentre i 5 Stelle erano in trincea, si vanno definendo nuovi equilibri nel nuovo consiglio consiglio provinciale. Il Partito Democratico ottiene 110 voti assoluti, che corrispondono ad un voto ponderato di 38.619, raggiungendo quindi la maggioranza assoluta con 8 consiglieri, dalla Val di Cornia Bruna Geri e David Gori (leggi l'articolo correlato). La lista Centrodestra per la Provincia di Livorno, con 57 voti e un voto ponderato di 11.690, ottiene due consiglieri provenienti dalla frangia elbana, raddoppiando la presenza in consiglio. La lista Assemblea Democratica, che ha preso 23 voti assoluti per un totale ponderato di 12.560, vede scendere la sua rappresentanza a soli 2 consiglieri, perdendo ben 4 seggi rispetto al precedente mandato.

E ai 5 Stelle, il sindaco Parodi ricorda la sua coerenza. "L’unica coerenza che io conosco e che muove la mia azione politica è quella nei confronti dei cittadini, ovvero fare scelte che vanno nella direzione del bene comune".

Dina Maria Laurenzi
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
In pochi giorni raccolti quasi duemila euro grazie alla raccolta fondi avviati dagli amici del ragazzo dopo i traumi riportati nell'incidente
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Salvatore Calleri

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Sport

Attualità