Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:13 METEO:PIOMBINO12°18°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
martedì 19 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Elezioni comunali, il Pd ha vinto ma la battaglia per le Politiche sarà diversa

Attualità giovedì 04 febbraio 2021 ore 17:51

Piano operativo comunale, via agli incontri

Suvereto

Primo appuntamento online con tecnici e professionisti per illustrare la pianificazione del territorio per i prossimi cinque anni



SUVERETO — A Suvereto si discute del Piano operativo comunale in tre appuntamenti online con la previsione di adottarlo entro la primavera 2021.

Durante gli incontri saranno illustrate le strategie e le scelte fondamentali che il Comune di Suvereto mette in campo nel settore della pianificazione del territorio per i prossimi 5 anni. “Dopo lo stop causato dalla pandemia e dalla gestione dell’emergenza, riprendiamo il percorso avviato a fine 2018 per concluderlo e mettere tutti nelle condizioni di ripartire e di investire nel nostro Comune, per creare lavoro e occupazione, ma anche per rinnovare le infrastrutture materiali e immateriali e i servizi pubblici” ha sottolineato la sindaca Jessica Pasquini.

“Il cuore del nostro Piano operativo è il contenimento del consumo di suolo con azioni che puntino da una parte alla tutela e valorizzazione del paesaggio, degli insediamenti storici,delle emergenze culturali ed archeologiche presenti, e dall’altra alla riqualificazione dei tessuti edilizi di recente formazione, per migliorare la qualità della vita e favorire la residenza stabile nel Comune. Fare questo - ha spiegato la sindaca - non significa agire su aspetti meramente edilizi, ma anche sulla dotazione di servizi collettivi, come il nuovo distretto sanitario e spazi per la socialità e l’aggregazione, e creando le condizioni per lo sviluppo di attività produttive indirizzate alla qualificazione delle produzioni agricole, all’aumento dell’offerta turistica, e alla creazione di spazi per l’artigianato e l’impresa". 

Alcune scelte di dettaglio, come è stato ricordato in una nota, sono state già discusse e rese note nei mesi scorsi: si tratta della realizzazione di un’area camper sufficientemente ampia ed attrezzata; la costruzione del nuovo distretto sanitario nella zona adiacente al capolinea autobus, vicina al centro storico ,a con maggiore facilità di ingresso e parcheggio; la risoluzione della criticità causata dall’assenza di parcheggio nella parte bassa del centro abitato (zona Boldrona/Via Dante Alighieri); la perimetrazione di una ulteriore zona di sviluppo artigianale. 

Il Piano, sul fronte della socialità e dei servizi pubblici, propone anche la realizzazione strutture a servizio di parchi e impianti sportivi, un’area per la realizzazione di un polo didattico/culturale fruibile sia dalle scuole che dal tessuto associativo del Comune. Scelte puntuali,ma che hanno l’obiettivo di chiudere situazioni critiche irrisolte, riguardano la previsione del completamento della lottizzazione di Fontenuova. e il ripensamento della viabilità di accesso al paese con il riordino delle previsioni edilizie esistenti nella zona di via Di Vittorio.

Viene poi confermata la previsione del corridoio infrastrutturale a valle dell’abitato, con una variante della 398 Val di Cornia, per spostare il traffico di attraversamento. Ma è prevista anche la riqualificazione della viabilità minore e della rete dei percorsi storici, mediantela programmazione di itinerari pedonali e ciclabili sviluppando la rete dei percorsi turistico-naturalisticie sentieristici e inserendo per la prima volta nella pianificazione comunale, il progetto del Parco Fluviale del Fiume Cornia. Un filone, quello del turismo naturalistico e culturale sul quale il Piano investe moltissimo, privilegiando il recupero del patrimonio edilizio esistente, ma valutando anche l’adeguamento funzionale delle strutture ricettive già presenti nel territorio. Infine, si conferma la previsione delle terme di Suvereto, nella zona dei Forni, progetto che era stato oggetto di variante contestuale ripresa e confermata nel nuovo strumento urbanistico. 

Il primo appuntamento, rivolto principalmente ai tecnici e professionisti del settore urbanistica, è sulla piattaforma Zoom mercoledì 10 febbraio alle ore 15,30 collegandosi al link: https://us02web.zoom.us/j/82416812501?pwd=cFEyNDZ1NEVRKy8rUmV3TTVlUWdvZz09. I prossimi si terranno il 15 e il 17 Febbraio.

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Complessivamente sono 37 i veicoli. Per partecipare all’asta gli interessati devono inviare un’offerta entro il 5 Novembre 2021
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Politica

Politica

Lavoro