Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:10 METEO:PIOMBINO18°24°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
martedì 17 maggio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Zelensky collegato a sorpresa alla cerimonia di apertura del Festival Cannes

Attualità mercoledì 10 aprile 2019 ore 16:29

Piano rifiuti, chiesto il rinvio a dopo il voto

Il Piano determinerà la riorganizzazione dei servizi e delle infrastrutture minori per la gestione dei rifiuti urbani nell'Ato Toscana Sud



SUVERETO — Il 18 Aprile Ato Toscana Sud, cioè l’Autorità per il servizio di gestione integrata dei rifiuti urbani nelle province di Grosseto, Siena e Arezzo, la Val di Cornia e il Comune di Castagneto Carducci, mette all'ordine del giorno dell'assemblea dei soci il Piano di riorganizzazione dei servizi e delle infrastrutture minori.

Il Piano prevede una serie di aspetti per migliorare le percentuali della raccolta differenziata, l'istallazione sui contenitori di grande volumetria per rifiuti differenziati e indifferenziati di sistemi di riconoscimento dell'utenza, nonché la diffusione di postazioni di raccolta integrate, composte da tutti i contenitori per la raccolta differenziata, al fine di poter permettere all’utenza la corretta separazione e conferimento dei materiali in forma differenziata.

Per il sindaco di Suvereto Giuliano Parodi questa scelta risulta inopportuna e dovrebbe essere rimandata a dopo le elezioni senza vincolare da ora i Comuni a decidere su scelte strategiche e sugli investimenti di Sei Toscana. Proprio per queste motivazioni la richiesta di ritirare dall'assemblea di Ato la votazione della Riorganizzazione e lasciare questa decisione alle amministrazioni future visto che il Piano in approvazione riguarderà progetti fino al 2021.

Di tutto altro avviso la giunta di Campiglia Marittima che criticano al sindaco Parodi tanta propaganda e poca sostanza. Questo strumento per la giunta di Campiglia rappresenterebbe invece uno strumento per la programmazione che vede la luce con ritardo perché i comuni della AOR (area omogenea di raccolta) hanno discusso e ragionato su quali fossero le migliori soluzioni possibili, cercando un equilibrio tra costi e servizio.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
In pochi giorni raccolti quasi duemila euro grazie alla raccolta fondi avviati dagli amici del ragazzo dopo i traumi riportati nell'incidente
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Salvatore Calleri

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Sport

Attualità