comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:04 METEO:PIOMBINO13°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
mercoledì 25 novembre 2020
corriere tv
Lilli Gruber a Conte: «Ha mai sentito Mario Draghi?». E il premier non la prende bene

Cultura venerdì 29 luglio 2016 ore 18:38

Effetto amarcord al borgo con Rock City

Una mostra racconterà la Milano della musica e delle rosi star, al chiostro San Francesco un incontro col fotografo e giornalista Marzi



SUVERETO — Per l'immaginario collettivo Milano è sempre stata la capitale della musica, la Rock City che offriva prima e dopo gli show immagini ad alto tasso emozionale.

Gli instancabili narratori di quegli anni sono i fotografi Massimo Barbaglia, Gigliola Di Piazza, Bruno Marzi e Angelo Redaelli, i cui scatti sono ora riuniti nella mostra dal titolo, appunto, Rock City, curata da Luigi Pedrazzi e co-prodotta da Arteutopia e Clarart, che dopo Milano fa tappa (in forma ridotta) a Suvereto.

L'inaugurazione si terrà il 30 luglio alle ore 18.30 con gli scatti esposti presso il negozio Il Corniciaio in via Matteotti e nella saletta esposizioni in piazza San Martino. Continua fino al 15 agosto.

L'effetto amarcord colpirà molti tra il pubblico, imprigionato, in ogni caso, nella bellezza di scatti che hanno fatto la storia della musica. Tra i soggetti, BB King, Frank Zappa, Fabrizio de Andrè, Joan Baez, Annie Lennox, Michel Petrucciani, Miles Davis, Liza Minnelli, Sinead O'Connor, gli Aerosmith.

Il 30 luglio alle 21.30 al Chiostro di San Francesco un appuntamento imperdibile con il fotografo e giornalista Bruno Marzi, dal titolo "Il rock in camera oscura". Si parlerà di fotografia analogica e digitale, ma anche di avventure e aneddoti raccontati da chi ha vissuto una lunga carriera a fianco delle grandi rockstar.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Lavoro

Attualità

Politica