Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:55 METEO:PIOMBINO25°30°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
lunedì 27 giugno 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Unione europea, perché l'unanimità non funziona: la strategia del ricatto

Attualità martedì 24 luglio 2018 ore 14:15

Go Green 2018, sette progetti finanziati

Grazie al bando regionale, con oltre 42mila euro, verranno sostenuti progetti legati alla biodiversità marina a Siena, Maremma, Livorno, Grosseto, San Vincenzo



FIRENZE — Successo del bando Go Green 2018 Biodiversità Marina per la realizzazione di progetti di educazione ambientale e comunicazione sulla tutela della biodiversità marina.

Diciassette sono le domande pervenute e 7 i progetti che saranno finanziati (quattro soggetti pubblici e tre privati) per un totale di 42mila 200 euro (28.600 euro per i progetti di soggetti pubblici e 13.600 euro per i progetti dei privati). 

In particolare, i soggetti pubblici che hanno fatto domanda e sono stati ammessi sono l'Università di Siena Dipartimento DSFTA, l'Ente Parco Regionale della Maremma-Alberese, l'Università di Genova Dipartimento DISTAV e il Comune di Livorno.

I privati sono l'associazione Tartamare Onlus, la Fondazione Mare Oltre Onlus e il Circolo Festambiente-Legambiente- Rispescia (GR). 

Ci sarà la possibilità di scorrimento di graduatoria in presenza di risorse aggiuntive. I risultati del bando sono attesi a fine novembre 2018 Diverse le azioni che vengono messe in campo, dalle ricerche ai monitoraggi, dall'educazione ambientale alla formazione in tutta la Toscana , in mare attraverso rotte definite, in aula e lungo le nostre coste.

Osservati speciali saranno in particolare mammiferi marini, come le tartarughe e gli elasmobranchi (squali e mobule).

Si deve proprio alla campagna di sensibilizzazione ed educazione ambientale nella quale sono state coinvolte le scuole, le associazioni e gli operatori turistici se a giugno è stata segnalata la presenza di un nido di tartaruga marina sulla spiaggia di Rimigliano, a San Vincenzo riconosciuto attraverso l'interpretazione delle tracce lasciate dalle tartarughe sulla sabbia.

Da allora si sta monitorando il nido costantemente. Ormai mancano pochi giorni alla schiusa delle uova, l'evento è atteso per i primi giorni del mese di agosto.

"Siamo soddisfatti di constatare una risposta così positiva – ha commentato l'assessore all'ambiente Federica Fratoni - Promuovere l'attenzione, l'informazione e l'educazione ambientale è un passo fondamentale per la tutela del nostro ambiente e dell'ecosistema, e anche per rafforzare l'immagine della Toscana come luogo di qualità per l'equilibrio fra ambiente e attività dell'uomo. Questo bando rientra all'interno del Documento operativo del patrimonio naturalistico che dà lo slancio alla politica intrapresa nel 2016 con cui si individuano modalità e iniziative in base alle quali gestire le aree naturalistiche, in stretta collaborazione con gli enti locali e le associazioni ambientaliste e si prevedono progetti di tutela e riqualificazione, di formazione e comunicazione ai cittadini, monitoraggio dello stato di conservazione di specie e habitat, proprio con lo scopo di avvicinare q uesti patrimoni all'uomo e farli entrare nella vita e nel sapere di tutti perché a tutti noi appartengono e tutti noi siamo chiamati a salvaguardarli".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Su #tuttoPIOMBINO di QUInews Valdicornia una pagina indimenticabile dello sport piombinese. Foto di Fabrizio Chelotti e Marcello Cardinali
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità