QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 10° 
Domani 10°15° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
giovedì 12 dicembre 2019

Politica sabato 27 luglio 2019 ore 14:05

Uniamo Suvereto, scontro sulla convocazione

I consiglieri di minoranza Solignani e Dell'Agnello hanno segnalato delle irregolarità. E' polemica sul modus operandi della nuova amministrazione



SUVERETO — “Il sindaco secondo l'art. 25, comma 2 del Regolamento Comunale doveva convocare la prima riunione della commissione permanente (in questo caso la I° commissione Bilancio) per la nomina del presidente e del vicepresidente. Poiché con la nomina di quest’ultimi, al sindaco non sono attribuite ulteriori prerogative, la convocazione della Commissione con l’indicazione dell’ordine del giorno spettava poi al presidente della commissione”.

Questo è quanto è stato sottolineato dai componenti di minoranza della I° commissione, Cristina Solignani e Luca Dell’Agnello di Uniamo Suvereto, alla seduta della commissione del 24 Luglio. "Rifiutata la proposta di presidenza in favore della minoranza e nominato presidente il consigliere Apd Simone Donnoli, - hanno ricostruito - in una nota - il sindaco voleva procedere con l’esame dei punti dell’ordine del giorno, che il medesimo sindaco aveva indicato ed inserito nella convocazione di primo insediamento". 

Un'unica convocazione, quindi, di primo insediamento e di discussione ritenuta non legittima dai consiglieri di minoranza perché in contrasto con le norme del regolamento. I componenti della minoranza hanno anche evidenziato che in ogni caso la convocazione inviata il venerdì pomeriggio unitamente a tutti i documenti da esaminare con soli due soli giorni lavorativi a disposizione, non avrebbe comunque garantito, anche se la convocazione fosse stata valida, alla minoranza il tempo minimo ed indispensabile per prendere visione, esaminare e chiedere chiarimenti su importanti questioni e documenti.

“Non è accettabile che davanti ad una legittima richiesta di far osservare i regolamenti debba tacciarsi la minoranza di non rispetto per le istituzioni e per il difficile lavoro degli uffici. - hanno aggiunto - Le prerogative della minoranza sono quelle di controllo di legittimità di tutti gli atti ed in primis sull'osservanza dei regolamenti ed è garantendo la loro osservanza che si ha rispetto delle istituzioni. Se si vuole davvero aprire ad una collaborazione con la minoranza, e noi siamo ancora qui che aspettiamo, occorre innanzitutto fornirle gli strumenti perché sia una collaborazione consapevole e poi occorre chiederla questa collaborazione, non solo pretenderla".

Intanto il 24 Luglio la Commissione è stata conclusa con la sola nomina del presidente e del vicepresidente. Il sindaco si è riservato di verificare il regolamento di funzionamento del Consiglio comunale mentre invece la minoranza è certa che debba procedersi a nuova e regolare convocazione da parte del Presidente della Commissione.

I consiglieri di Uniamo Suvereto hanno registrato qualcosa andato non per il verso giusto durante la prima conferenza dei capigruppo durante la quale non sono stati presentati i documenti delle delibere da discutere nel Consiglio comunale del 31 Luglio. 

"A seguire si è tenuta la prima conferenza dei capigruppo ed è stato fissato il Consiglio Comunale per il giorno 31 p.v.: al punto 1 dell’O.d.g è stata posta l’interpellanza proposta dal Gruppo Uniamo Suvereto sul progetto SA.CO.I 3 ed a seguire, tra le altre, l’ approvazione del Bilancio Finanziario TARI 2019, la Verifica degli equilibri e l'assestamento al bilancio 2019/2012,passando per l'applicazione al bilancio 2019-2012 dell'avanzo di amministrazione accantonato e di quello destinato agli investimenti. Delibere di rilevante importanza ed anche al proposito è stato evidenziato come la relativa documentazione non sia stata resa disponibile ai consiglieri di minoranza nel rispetto dei termini.



Tag

Grassi passa alla Lega, il suo intervento in Senato: "Non mi riconosco piu' nelle politiche del M5s"

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità