Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 21:07 METEO:PIOMBINO9°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
lunedì 26 febbraio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
«Viva la libertà, dannazione!»: Milei abbraccia Trump

Attualità domenica 03 dicembre 2023 ore 14:15

Agricoltura e alimentazione, serve piano nazionale

Cia Etruria: "Due giorni di lavoro assembleare importante caratterizzato da una forte presenza politica. Elaborato un primo documento"



VAL DI CORNIA — Crisi climatica, aumento dei costi di produzione, innovazione e carenza di manodopera, anche a causa degli attacchi indirizzati ad un settore che continua a rappresentare il 2% del PIL nazionale. Sono questi alcuni dei temi più dibattuti nel corso dell’assemblea annuale CIA-Agricoltori Italiani svoltasi a Roma alla presenza dei Ministri Matteo Salvini e Francesco Lollobrigida, del segretario Pd Elly Schlein e del presidente dell’Emilia-Romagna Stefano Bonaccini, cui ha partecipato anche una delegazione di Cia Etruria.

Un appuntamento atteso alla luce di un anno molto difficile anche in Toscana, culminato con l’alluvione del 2 Novembre. 

“Sono stati due giorni di lavoro assembleare importante caratterizzato da una forte presenza politica - ha detto Cinzia Pagni, presidente Cia Etruria - in cui è stato elaborato un documento intorno al quale si svilupperà una discussione sui territori per elaborare un piano nazionale per l’agricoltura e l’alimentazione. Dobbiamo dare più risposte alle nostre aziende e ai nostri territori ma per riuscirci è necessario snellire le pratiche e riavvicinare le politiche, le azioni e i finanziamenti ai territori”.

Cia ha presentato al Governo proposte concrete per salvare il futuro dell’agricoltura: reddito agli agricoltori (quest’anno ai minimi storici) per il quale si propone una legge quadro sulla sostenibilità economica dell’agricoltura; gestione della risorsa idrica; preservazione di ambiente e suolo; valorizzazione e tutela delle zone rurali e interne del Paese; sostegno economico e sociale di giovani, donne e pensionati ed una piattaforma che porti ad un vero e proprio piano nazionale dell’agricoltura e dell’alimentazione.

“Dobbiamo sancire il diritto per il cittadino di avere un cibo sano, di qualità ed economicamente accessibile - ha sottolineato Cristiano Fini, presidente nazionale Cia - e contemporaneamente garantire ai produttori un reddito adeguato al mantenimento della propria impresa”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Su #tuttoPIOMBINO di QUInews Valdicornia “Modi di dire ancor più lontani e desueti” di Gordiano Lupi. Foto di Riccardo Marchionni
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Attualità

Politica

Attualità