QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 21°23° 
Domani 22°27° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
martedì 16 luglio 2019

Politica giovedì 14 marzo 2019 ore 09:37

Agricoltura, "parlare e teorizzare è semplice"

Alberta Ticciati

Così la candidata sindaco Pd Alberta Ticciati ha risposto al Gruppo 2019 in merito alle questione legate all'agricoltura e alla filiera



CAMPIGLIA MARITTIMA — Sulle politiche agricole e di filiera, dopo il botta e risposta tra il Gruppo 2019 e la sindaca del Comune di Campiglia Marittima Rossana Soffritti, è intervenuta la candidata sindaco del Pd Alberta Ticciati.

"Il Gruppo 2019 lo chieda alle associazioni di categoria o agli agricoltori se il Comune di Campiglia Marittima è stato assente in questi anni rispetto alle problematiche dell'agricoltura. Io mi sono candidata facendo autocritica e ripartendo dagli errori che abbiamo fatto, ma questo proprio non lo accetto. - ha esordito Ticciati - Il Comune di Campiglia Marittima è stato uno dei pochissimi ad affrontare seriamente e strutturalmente le criticità legate all'attività agricola e alla sua tutela. Il sindaco Soffritti ha costituito il tavolo del pomodoro che oggi è diventato uno strumento strutturato e efficace per trovare risposte e soluzioni congiunte a tematiche molto complesse. E' grazie a questa Amministrazione se si sta affrontando in modo serio e competente il tema della siccità nel periodo estivo, per garantire acqua alle nostre aziende tutto l'anno. Certo i problemi non sono stati risolti tutti, ma non per inerzia dell'Amministrazione, ma per la complessità delle problematiche, per il fatto che l'agricoltura è legata e condizionata dalla grande distribuzione, dal cambiamento climatico, dal mercato, dal prezzo, dalla situazione economica e sociale". 

Insomma, per Alberta Ticciati, sì a una agricoltura fiore all'occhiello di questa porzione di Toscana. Per quanto riguarda il tema della convivenza dell'industria con la città "deve essere perseguito il percorso di delocalizzazione, facendo ben attenzione però a salvaguardare una realtà industriale divenuta un'eccellenza nel panorama nazionale e non solo, che impiega un numero importante di lavoratori e rappresenta un esempio di politiche di filiera che servono alla competitività della nostra agricoltura". 

"Parlare e teorizzare è semplice, - ha commentato Ticciati rispondendo alle critiche del Gruppo 2019 - amministrare richiede capacità di analisi della realtà e capacità di produrre soluzioni che guardino all’interesse collettivo, ma soprattutto responsabilità. La responsabilità di tenere insieme tutti i pezzi del puzzle che compongono la nostra comunità".



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità