QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 16°22° 
Domani 16°23° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
lunedì 14 ottobre 2019

Politica giovedì 28 aprile 2016 ore 11:42

Contabilità armonizzata, il Comune come un'azienda

L'assessore alle Finanze Viola Ferroni ha spiegato quanto approvato durante il consiglio comunale in materia di bilancio



CAMPIGLIA MARITTIMA — Il consiglio comunale di Campiglia Marittima ha approvato il consuntivo del bilancio 2015. “Il 2015 è stato, dal punto di vista contabile, l'anno funzionale alla preparazione dello schema di bilancio e della sua classificazione ai nuovi principi contabili, che sono entrati in vigore dal 2016” ha spiegato l’assessora alle finanze Viola Ferroni.

Principi contabili introdotti dallo Stato ai quali i Comuni hanno l’obbligo di adeguarsi: è entrata quindi in uso la nuova contabilità armonizzata che ha come obiettivo l'uniformazione dei conti pubblici degli enti locali sulla base di criteri univoci, allo scopo di avvicinare la contabilità finanziaria dei Comuni a quella economica, tipica delle aziende.

“Questi tecnicismi hanno implicato – afferma ancora Ferroni - oltre ad un notevole sforzo concettuale e pratico degli uffici, un ripensamento del nostro bilancio per fronteggiare i fondi di riserva propri della nuova contabilità, contenendo e controllando i loro effetti. Nonostante le difficoltà e un contesto normativo in continua evoluzione, la macchina comunale è riuscita a garantire i servizi che la caratterizzano nei confronti dei cittadini, concentrando l'attenzione alle categorie sociali più deboli e alle trasformazioni della popolazione e del territorio, riuscendo a cogliere gli spazi consentiti già nella bozza di legge di stabilità per il 2016 attivandosi per avviare, senza perdite di tempo, tutti i lavori pubblici e le opere di manutenzione ed investimento possibili, che verranno avviati, alcuni già partiti, nel corso dell'anno”.

“È però doveroso soprattutto per un'amministrazione responsabile - conclude Ferroni - guardare avanti e dire con onestà che le risorse pubbliche non sono infinite, ed i Comuni dovranno ripensarsi in un'ottica di unificazione territoriale, di riorganizzazione dei servizi e delle macchine comunali al loro interno, al fine di riuscire a governare con saggezza e responsabilità il territorio e dare adeguate risposte ai cittadini”.



Tag

Russia, Berlusconi: «Neanche Salvini ha tolto le sanzioni»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Politica