Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:09 METEO:PIOMBINO18°21°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
venerdì 07 ottobre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Salvini ai suoi: «Chiederò per la Lega il ministero della famiglia e della natalità»

Attualità domenica 10 aprile 2022 ore 14:16

Campiglia tra i borghi più belli d’Italia

Festa nel centro storico di Campiglia Marittima per la consegna della bandiera dei Borghi più belli d’Italia ottenuta. I ringraziamenti della sindaca



CAMPIGLIA MARITTIMA — Una festa che ha mantenuto le promesse quella per la consegna della bandiera dei Borghi più Belli d’Italia a Campiglia Marittima.

I Tamburini di Pomarance e i figuranti in costume del Corteo storico di Campiglia con gli armigeri hanno fatto ingresso in piazza della Vittoria e accompagnato poi gli ospiti nella piazza principale in cui si è tenuta la cerimonia. Apprezzata dal pubblico tutta la giornata con le iniziative proposte, mercatino, carciofi fritti e vino, spettacoli, laboratori e la conclusione con il Gruppo Cantori Musicanti di Maremma. Una festa popolata da cittadinanza e visitatori, da autorità militari e religiose, sindaci e rappresentanti dei comuni, associazioni di categoria, animata dagli instancabili e appassionati volontari dall’associazionismo.

Emozionata la sindaca Alberta Ticciati che ha sottolineato: “Ripeto oggi con piacere che siamo ad un risultato importante, il percorso che abbiamo intrapreso all’inizio del nostro mandato nel 2019 oggi ci consegna questo traguardo che è anche un importante punto di partenza e ripartenza; c’è stato tanto impegno dell'amministrazione comunale in particolare dell’assessora Stella Zannoni che ringrazio, e ringrazio le associazioni, tantissime se non per non dire tutte, a partire da quelle del turismo e cultura, ma strada facendo si sono unite tutte e hanno dato il loro supporto tutti, una comunità che si stringe insieme a tutti i cittadini che rappresentano un punto fondamentale per la crescita, la condivisione e lo sviluppo di questo territorio. C’è molto da fare e noi siamo pronti e sentiamo una comunità che condivide questo approccio e questo obiettivo”.

“Grazie alle attività turistico ricettive e commerciali di questo borgo che credono fortemente nel progetto, questo risultato è frutto del lavoro di squadra. - ha aggiunto - Oggi qui ci sono i comuni della val di Cornia e dell’Ambito turistico, ma anche i borghi della val di Cornia che sono tra i borghi più belli d’Italia, il borgo ospite di Populonia nel comune di Piombino e Suvereto che è nel Club da tanti anni. Oggi Campiglia ha la possibilità di essere valorizzata nei circuiti dedicati ai borghi e questo rappresenta anche un valore aggiunto per la val di Cornia. Oggi finalmente riceviamo questa bandiera che conserveremo con cura e che cercheremo di onorare nel percorso che riusciremo a fare”.

Tra gli interventi anche quelli della vicepresidente dei Borghi più belli d’Italia Rosalba Cardinale che non ha nascosto l’emozione della consegna, come rappresentate del Club, ma anche come vicina di villaggio arrivando da Suvereto. “L’attestato che consegno è all’Amministrazione comunale ma saranno i cittadini che faranno sì che questa bandiera continui a sventolare con onore su questo borgo, il cittadino è il primo che dà la buona accoglienza al visitatore. - ha spiegato - La bandiera da esporre nel palazzo comunale e il cartello con il logo all’ingresso del borgo sono un biglietto da visita perché chi arriverà si aspetterà determinate caratteristiche e dobbiamo essere pronti a rispondere sempre a queste aspettative”.

Infine le conclusioni sono state affidate in rappresentanza della Regione Toscana al consigliere regionale Gianni Anselmi che ha portato i saluti del presidente Giani: “Sarei stato presente anche se il presidente avesse potuto assicurare la sua partecipazione, perché è un momento importante come si vedeva anche dagli occhi delle persone salendo verso la piazza nell’incedere del corteo. - ha detto - Questa bandiera è un riconoscimento al passato ma anche al futuro, non si conquista una bandiera che parla di qualità territoriale, di bellezza, di identità, se non c’è stato un lavoro alle spalle, di costruzione della comunità, partecipazione civica, di tutela e custodia del patrimonio culturale e architettonico dei nostri borghi, ma è una bandiera che guarda anche il futuro perché ogni riconoscimento e certificazione sono un invito e un impegno al miglioramento continui e non sono conquistate una volta per tutte, ma ogni giorno bisogna coltivare e innaffiare. Per fare questo ci sono anche linee di finanziamento regionale, non solo del Pnrr ma del Piano regionale di sviluppo, da qui alla fine della legislatura. Linee di finanziamento sui borghi, sulle filiere agricole, sul sistema turistico, ci sono finanziamenti che lavorando inseme, i comuni e le imprese, possono cogliere”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La Guardia di Finanza ha posto la lente sulle attività di tutta la provincia dall’Elba a Livorno, passando per Piombino, Castiglioncello e Cecina
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

RIGASSIFICATORE

Cronaca

Attualità

Sport