comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 15°24° 
Domani 17°22° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
mercoledì 03 giugno 2020
corriere tv
2 giugno di Salvini: «La salute prima di tutto» ma non mette la mascherina

Attualità venerdì 10 aprile 2020 ore 11:54

Covid, il Comune a sostegno di imprese e attività

Campiglia Marittima (foto di repertorio)

Gli assessori Brogioni e Zannoni dichiarano:“Ricercare ed utilizzare tutti gli strumenti possibili per dare ristoro e supporto ad attività e imprese”



CAMPIGLIA MARITTIMA — "Il momento che stiamo affrontando è drammatico e sta provando la nostra comunità non soltanto dal punto di vista sanitario, sociale e emotivo, ma anche economico. Il blocco della maggior parte delle attività, la fermata di imprese e fabbriche sta mettendo alla prova la tenuta del nostro territorio, e quella di tutto il nostro Paese. È in questo contesto che l’Amministrazione comunale di Campiglia Marittima si sta adoperando per cercare di dare un aiuto concreto alle imprese del territorio, attraverso il dialogo, lo studio e l’attenta valutazione delle problematiche che affliggono il tessuto produttivo e sociale, nonché l’individuazione degli strumenti e dei mezzi che possono essere utilizzati per dare un supporto in tal senso. E lo vogliamo fare 'mettendoci del nostro', consapevoli che nessuno dovrà essere lasciato indietro, ma che da questa crisi dovremo uscirne migliori di prima".

Si apre così una nota a firma di Mattero Brogioni, assessore a Finanze e Contabilità e di Stella Zannoni, assessore ad Attività Produttive Comune di Campiglia Marittima.

"Con questo spirito stiamo studiando con attenzione il bilancio comunale per reperire risorse, - spiegano  due assessori del Comune di Campiglia Marittima - in primis dalle economie derivanti dai servizi che al momento sono sospesi a causa dell’emergenza sanitaria e dalla possibilità di sospensione della quota capitaria di parte dei mutui, in seguito ai provvedimenti governativi sin qui adottati. Ma non basta. In attesa di ulteriori provvedimenti di natura governativa, volti a ristorare coloro che sono stati costretti a tenere le serrande abbassate, l’Amministrazione comunale di Campiglia Marittima cercherà, con tutte le proprie forze, di aiutare le attività produttive che sono state costrette alla chiusura attraverso una posticipazione dei termini fiscali comunali (quelle che erano in scadenza al 31 di marzo sono già state posticipate), ma soprattutto attraverso una rimodulazione, al ribasso, delle imposte comunali, ben consapevoli che il percorso non sarà affatto né semplice, né breve". 

"Per questa ragione abbiamo velocizzato al massimo il pagamento delle fatture emesse per prestazioni svolte nell’interesse dell’ente, - aggiungono gli assessori - al fine di garantire quella liquidità alle imprese che oggi è quanto mai necessaria, consapevoli di aver compiuto un piccolissimo gesto".

"La nostra azione sarà, quindi volta, a ricercare ed utilizzare tutti gli strumenti possibili per dare ristoro e supporto alle attività, alle imprese, dietro le quali ci sono le famiglie e le persone, consapevoli di avere davanti a noi una sfida enorme, la più grande che si sia conosciuta, ma che vogliamo affrontare con responsabilità e determinazione, - concludono gli assessori di Campiglia Marittima - sapendo che insieme possiamo davvero costruire un futuro che oggi ci sembra così lontano".

Stella Zannoni



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Lavoro

Lavoro