Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:59 METEO:PIOMBINO24°29°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
lunedì 15 agosto 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Siccità grave anche in Germania, i livelli del fiume Reno ai minimi storici

Attualità sabato 11 marzo 2017 ore 11:50

Pomodoro, il made in Italy a confronto

Il pomodoro al centro dell'incontro, promosso da Cia Toscana e Cia Livorno, che si svolgerà nella saletta La Pira di Venturina



CAMPIGLIA MARITTIMA — "Le prospettive del pomodoro da industria in Toscana. La filiera interroga", questo il tema cardine dell'incontro promosso da Cia Toscana e Cia Livorno in programma a Venturina Terme nella saletta La Pira per lunedì 13 marzo alle ore 16.

Come viene sottolineato in una nota della Cia, il pomodoro da industria è un pezzo importante della storia produttiva di questo territorio. Una coltura che interessa prevalentemente le province di Livorno e Grosseto, ma con presenze significative anche nell’area della Val di Chiana, nei territori delle province di Siena, Arezzo e nella provincia di Pisa. Una produzione che, secondo gli addetti ai lavori, deve essere salvaguardata e rafforzata, perché si tratta di una produzione chiave dell’agricoltura italiana, che alimenta uno dei simboli del made in Italy agroalimentare. Per investire in questo settore, potrebbero essere di estremo aiuto le risorse messe a disposizione dalla Pac e del Piano di Sviluppo Rurale. 

Ad aprire i lavori sarà la sindaca di Campiglia Marittima Rossana Soffritti, poi la parola passerà a Luca Brunelli, presidente Cia Toscana; introduzione Cinzia Pagni, presidente Cia Livorno. Protagonisti degli interventi Pasquale Petti, Italian Food SpA, Enzo Rossi, Conserve Italia e Giancarlo Ferri, Asport. Poi la parola passerà a Marco Remaschi, assessore all’agricoltura Regione Toscana, Andrea Olivero, viceministro alle politiche agricole. Dibattito e conclusioni con Dino Scanavino, presidente Cia.

Parteciperanno anche Gianni Anselmi, presidente seconda Commissione del Consiglio regionale della Toscana; Antonio Dosi, vicepresidente Cia; Stefano Francia, presidente Gie nazionale ortofrutta; Massimo Chiavaroli, coordinatore regionale Gie pomodoro da industria.

Nel corso della iniziativa, sarà esposta una mostra documentale delle industrie agrarie nella Val di Cornia, a cura di Gianfranco Benedettini (Centro Studi Giuseppe Mussio, Campiglia Marittima).


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La denuncia dell’assessore alla Sanità del Comune di Piombino Carla Bezzini: “Non si dimettono più le persone nelle ore notturne”
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Politica

Attualità