comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 24°32° 
Domani 23°37° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
sabato 08 agosto 2020
corriere tv
Migranti e rotta balcanica: ecco i confini sguarniti tra Italia e Slovenia dove ogni notte passano a piedi centinaia di invisibili

Attualità martedì 28 aprile 2015 ore 19:23

No di Confesercenti all'outlet di Tor di Sale

Antonio Baronti, Presidente Confesercenti di Piombino, interviene sull’argomento outlet nello stabilimento Enel di Tor di Sale



PIOMBINO — “Anche se è importante e urgente parlare di riconversione la costruzione di un outlet non deve essere vista come l’unica soluzione possibile in termini di riqualificazione dell’area della centrale Enel e certamente non come un volano per l’economia locale: tutt’altro”.

"Gli outlet, dati alla mano, sono autoreferenziali e sottraggono le risorse del tessuto locale con l’aggravante di spostarle altrove, nelle casse delle grandi aziende (spesso multinazionali e spesso straniere) che li gestiscono.

Diversificazione sì ma nel rispetto e nella tutela dei negozi di vicinato che rappresentano il tessuto economico locale e meglio esprimono le caratteristiche e le peculiarità del territorio stesso.

Gli outlet, queste cattedrali delle grandi firme, non devono rappresentare il nostro territorio che deve essere invece pensato a misura di un turismo interessato alla natura e ai Parchi che tale area contraddistinguono e rendono interessante agli occhi dei visitatori.

Altra illusione è quella che nell’ outlet vengano ospitate aziende locali, perché questo è contrario alla filosofia commerciale dell’outlet stesso che propone marchi, brand e catene già affermate e collaudate in questo genere di vendita.

E’ necessario vagliare tutte le possibilità e iniziare un percorso di confronto con gli enti, le istruzioni e non ultima con l’Amministrazione Comunale prima di accogliere qualsiasi soluzione inseguendo miraggi di facili guadagni in termini di posti di lavoro.

Riteniamo che smantellare la centrale e bonificare un’area industriale sia auspicabile e necessario per fare un ulteriore passo in avanti nella direzione dello sviluppo del turismo , così come richiesto dagli operatori del settore, ma pensiamo che l’outlet non sia una risposta alle esigenze di valorizzazione del territorio".



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Lavoro

Attualità

Cronaca