Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:21 METEO:PIOMBINO19°24°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
venerdì 07 ottobre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
La finlandese Sanna Marin: «La via d'uscita dalla guerra? È una sola»

Politica domenica 19 aprile 2020 ore 20:24

"Amministrazione inadeguata a gestire la crisi"

Una persona con la spesa (Foto di repertorio)

A Sinistra: "Ogni giorno che passa perde la sua patina civica a favore di una visione di destra, guidata da Lega e Fratelli d'Italia"



PIOMBINO — "Il sindaco e la sua amministrazione proseguono sul solco dell’inadeguatezza nel rispondere ai bisogni del territorio in un momento cosi critico. Dopo aver forzato l’approvazione del Bilancio 2020, che ricordiamo ha introdotto un imbarazzante aumento di tariffe e tasse locali, continua a dimostrare di non saper leggere le difficoltà di cittadini, imprese e lavoratori all’epoca del covid-19. Stare vicino alle categorie deboli della città è una missione impossibile per il sindaco". Inizia così il comunicato inviato dall'Associazione A Sinistra che sottolinea come "ogni giorno che passa è sempre più evidente che il governo locale perde la sua patina civica a favore di una visione di destra, guidata da Lega e Fratelli d'Italia". 

"Il caso dei buoni alimentari ne è un esempio lampante. - hanno commentato -Piombino è il comune della Provincia che, al 19 aprile, ne ha distribuiti meno, il 33 per cento, alla faccia di una misura pensata per gestire un'emergenza. E' uno dei rari comuni che ha selezionato i beneficiari senza nessun coinvolgimento dei molti soggetti locali che da anni si occupano fattivamente delle vecchie e nuove povertà. Inoltre è il comune che ha riconosciuto l'importo minimo a singolo beneficiario. Questi sono i primati negativi di un sindaco accentratore. Il personalismo del sindaco non è una novità, ma ciò che ancor più delude è l’inesistente figura dell’assessorato al Sociale, assente con la città e gli interlocutori socio economici del territorio".

"Per il comune - prosegue - le associazioni sono servite solo per distribuire i buoni, insomma mera manovalanza. Le modalità di distribuzione sono state caotiche e disorganiche con resse e dubbie pratiche come quando, ad esempio, gli aventi diritto venivano chiamati per nome e cognome a voce alta. Una gestione dei buoni spesa senza cuore, intempestiva, come se si volesse distillare il contributo per poterlo vendere più volte come propaganda. Lo dimostrano i pochi soldi distribuiti, una sorta di elemosina, contravvenendo allo spirito della norma approvata dal Governo che stabilisce che 'le risorse ricevute da ciascun Comune per la solidarietà alimentare saranno destinate, con un vaglio preventivo molto semplificato e flessibile (evitando requisiti rigidi) da parte dei servizi sociali comunali, a tutti coloro che versano in situazione di necessità alimentare'. Non si è poi pensato minimamente alle persone e ai nuclei familiari invisibili che vivono di lavori occasionali e saltuari che, in altre realtà locali, hanno visto l’intervento delle Amministrazioni, con destinazione di fondi, attraverso il mondo dell’associazionismo, sotto forma di pacchi alimentari". 

"Con questi presupposti non osiamo immaginare che cosa accadrà con il nuovo bando del Comune per l’assegnazione dei buoni spesa, non più a chi è in stato di fragilità permanente, ma a coloro che sono in difficoltà in conseguenza delle misure assunte per debellare e contenere il Covid-19 (lavoratori stagionali, lavoratori non contrattualizzati ecc.). - e concludono - La nostra associazione, A Sinistra, si è dunque attivata per cercare di mantenere alta l’attenzione su questa grave situazione adoperandosi per stimolare proposte concrete. Per questo motivo stiamo invitando le associazioni di settore ad un incontro online proprio per favorire la messa a punto di strategie e modalità di intervento affinché, in maniera efficace, si possa fare fronte a questa situazione con il coinvolgimento di tutti gli attori più qualificati in questo campo".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La Guardia di Finanza ha posto la lente sulle attività di tutta la provincia dall’Elba a Livorno, passando per Piombino, Castiglioncello e Cecina
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

RIGASSIFICATORE

Attualità

Cultura

RIGASSIFICATORE