Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:22 METEO:PIOMBINO12°13°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
venerdì 01 marzo 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Minaccia di buttarsi dal balcone per 44 ore. Alla fine lo bloccano così

Attualità mercoledì 18 agosto 2021 ore 09:00

Appello a fare fronte comune per Villamarina

L’ospedale Villamarina

Il Comitato per la difesa dell’ospedale Villamarina ha sottolineato le continue criticità dell’ospedale piombinese e chiesto un nuovo incontro



PIOMBINO — “Continua progressivamente ma senza più arrestarsi la trasformazione dell'ospedale di Piombino senza che vi sia una sollevazione popolare contro quanto sta succedendo”. È il Comitato di cittadini per la difesa dell’ospedale di Piombino a sottolineare la situazione del presidio di Villamarina.

“Dopo la presa di posizione contro la perdita dell'Ostetricia e di conseguenza della Pediatria, da parte di alcune associazioni, che non hanno avuto al momento seguito dopo le dichiarazioni dell'assessore regionale alla Sanità, si assiste alla decimazione dei reparti e servizi quasi fosse un destino ineluttabile. - hanno riferito - E' esperienza giornaliera da parte dei cittadini il doversi spostare anche di molti chilometri per fare le analisi dovute o nei casi più fortunati di doversi recare presso strutture private nel circondario. Non passa giorno che non giungano notizie al ribasso sui servizi, non più offerti, a Villamarina, che si tratti di Oculistica che non può più fare interventi, oppure di Urologia o Ortopedia che non fanno più reperibilità”.

“Se a questo aggiungiamo una Radiologia ormai ridotta ai minimi termini di attività, una Cardiologia che sopravvive faticosamente solo con l'apporto di personale da altri ospedali o la catastrofica situazione della dialisi, ci rendiamo conto che il destino cinico e baro si sta accanendo contro questo ospedale per una qualche volontà ignota. - hanno proseguito - Se cerchiamo di dare una spiegazione più razionale a quanto sta accadendo, invece dobbiamo ahimè pensare a una volontà ben precisa di smantellamento da parte delle Autorità Regionali e della Direzione Centrale senza che nessuno di quelli pronti ad insorgere per questioni ben più banali, si senta in dovere di dire qualcosa o di scendere in piazza per mostrare la propria volontà e necessità di avere un ospedale funzionante per la Val di Cornia”.

“Ognuno di noi deve poter contare su un ospedale efficiente. Cosa dicono di tutto questo i nostri rappresentanti delle Istituzioni locali e regionali? Cosa dicono i partiti politici?- e hanno concluso - Riteniamo però che solo la volontà popolare con manifestazioni pubbliche abbia qualche possibilità di fermare questo scempio, dimenticando divisioni o antipatie, ma lottando solo per il bene comune”.

Intanto è stato chiesto un incontro con la direttrice dell’Azienda Usl Toscana nord ovest Maria Letizia Casani.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Tutto è iniziato con un messaggio di richiesta di aiuto che ha portato l'anziana madre a effettuare il versamento. Poi la scoperta del raggiro
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Attualità

Attualità

Attualità