Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:22 METEO:PIOMBINO19°24°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
sabato 15 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Londra, Kate Middleton e la famiglia reale si affacciano dal balcone di Buckingham Palace

Sport venerdì 13 gennaio 2023 ore 07:00

Atletico contro Colli Marittimi obiettivo play-off

Foto di Gianluca Martelli

Atteso iil pubblico delle grandi occasioni, il Piombino dei giovani ha bisogno di sentire la città vicina. La presentazione di Gordiano Lupi



PIOMBINO — Colli Marittimi è la squadra di calcio che dal 2011 riunisce tre comuni: Casale Marittimo, Guardistallo e Montescudaio. Sfatiamo la vulgata corrente sull’aggettivo Marittimi che non significa sul mare ma in Maremma (dal latino maritimum), infatti il mare più vicino ai tre comuni citati si trova a Cecina, non così distante ma neppure così prossimo da sporgersi sulle scogliere. Alleanza intelligente, da portare a esempio anche in altri luoghi, ché la società unica significa ambizioni impensabili dalle singole squadre dei tre diversi luoghi.

Casale, Guardistallo e Montescudaio sono sempre state compagini militanti in categorie dalla Seconda alla Terza, con rare apparizioni in Prima e in Promozione. Adesso, invece, le ambizioni sono ben altre, perché si lotta per andare in Eccellenza, visto il terzo posto consolidato con la vittoria casalinga (1 a 0) nella prima di ritorno contro l’Atletico Etruria. Diversi campi di calcio: il Niccolai di Montescudaio dove gioca la prima squadra, il campo di Guardistallo per Juniores, i campi di Bibbona e Casale per il Settore Giovanile. Tra l’altro è l’unica società della zona ad aver sposato un progetto di calcio femminile, allestendo una squadra a cinque iscritta al regolare campionato. 

Nella gara di andata, disputata al Niccolai, il Piombino perse per una rete a zero contro la forte compagine della Val di Cecina, ma non demeritò, mollando le redini dell’incontro solo nel secondo tempo. Scesero in campo: Fiaschi, Politi, Castellazzi, Bartolini, Carelli, Martelli, Gargini, Pagni, Scuglia, Paggini, Mori, Barchi, Talocchini, Pulizia e Paini.

I bianco blu sono terzi in classifica con 24 punti (7 vittorie, 4 sconfitte, 3 pareggi), 16 gol segnati e 12 subiti, età media attorno ai 23 anni. La Geotermica, seconda con punti 25, è a portata di mano, mentre è ormai imprendibile un Cecina di livello stellare per la categoria, che ha 36 punti e non ha mai perso. L’Atletico Piombino attraversa un momento di buona forma, non perde da quattro turni ed è ottavo con 18 punti (5 vittorie, 3 pareggi, 6 sconfitte), 17 gol segnati e 18 subiti, età media attorno ai 21 anni, tra le più giovani della categoria. 

L’importanza della partita per i ragazzi di Brontolone è sotto gli occhi di tutti, perché vincere vorrebbe dire allontanare le preoccupazioni per la retrocessione e fare un pensierino ai play-off per la promozione in Eccellenza. 

Precedenti storici tra le due squadre ne troviamo solo in tempi recenti, con i primi due incontri in Seconda Categoria (il Piombino era fresco promosso dalla Terza, erano tempi tristi), stagione 2005 - 06, contro il Guardistallo. È il Piombino di Ferrini, Minuti, Medda, Centini, Anselmi, Miano, Mazzola, Di Federico, Togni, Sparapani, Catteddu. Il 19 ottobre 2005 a Guardistallo finisce uno a uno (gol di Cardinali su rigore); il 29 gennaio 2006 al Magona vincono gli ospiti per una rete a zero. Il Piombino si piazza settimo con punti 41, il Guardistallo dodicesimo con 33. Stagione 2006 - 07 è ancora Seconda Categoria con il Piombino che vince il campionato (70 punti!) e il Guardistallo che si piazza settimo. I giocatori: Tognoni, Zeza, Adorno, Bilanceri, Braccagni, Calò, Capotosti, Cardinali, Catteddu, Chimenti, De Feo, Domenichini, Ferrante, Isolani, Marsili, Mazzola, Meini, Napoleoni, Picci, Pompizzi, Ruggeri, Sottile, Sozzi, Taccioli, Togni. Il 5 novembre 2006, a Piombino, vincono i nerazzurri per cinque reti a due (gol di Meini, 2 – Picci, 2 – Isolani); 11 marzo 2007, a Guardistallo, la focaccia è resa con un 3 a 1 per i locali (gol di Domenichini). In Prima Categoria, stagione 2007 – 08, invece, troviamo il Montescudaio, e arriviamo rispettivamente decimi e undicesimi. È il Piombino di Sozzi, Taccioli, Togni, Venditto, Zurlo, Adorno, Avellino, Badalamenti, Bettini, Braccagni, Bruno, Capotosti, Cardinali, Catteddu, Domenichini, Gherardini, Grilli, Lucani, Marsili, Martellucci, Massari, Napoleoni, Picci, Ronchi, Rotta, Ruggeri, Serena, Simonelli. Il 28 ottobre 2007, a Montescudaio, finisce due a due (doppietta di Grilli); il 24 febbraio al Magona vincono i nerazzurri per due a zero (Ronchi e Grilli i marcatori). Ancora Montescudaio in Prima Categoria 2008 - 09, con i cecinesi che vincono il campionato e passano in Promozione, mentre il Piombino è solo quinto. Tra i giocatori ricordiamo: Raspanti, Ronchi, Rotta, Serena, Togni, Venditto, Bartolozzi, Braccagni, Brunacci, Bruno, Busdraghi, Cardinali, Catteddu, Chetoni, Chimenti, Domenici, Gherardini, Grilli, Landi, Lessi, Lionetti, Madau, Massari, Palazov, Pezzei, Pierozzi, Perucci, Pitran, Pratesi. Il 14 dicembre 2008, al Magona, vince il Montescudaio per due a zero; in Val di Cecina vincono ancora i locali, per due a uno (gol di Pierozzi). Stagione 2012-13 incontriamo la prima fusione tra Guardistallo e Montescudaio, in Prima Categoria, campionato vinto dal Piombino (69 punti) che torna in Promozione, mentre i biancocelesti arrivano tredicesimi. È il Piombino di Tommaso Rocchiccioli, Rotta, Venditto, Becherini, Bertini, Breschi, Brunacci, Cappellini, Catalano, Cicalini, Cinquemani, D’Acunto, Del Bono, Di Federico, Fanti, Ferrini, Fioretti, Andrea Gheradini, Luca Gherardini, Giannoni, Massieri, Morlè, Papa, Persichini, Raspanti, Iacopo Rocchiccioli. Si gioca a Guardistallo l’11 novembre 2012 e vince il Piombino uno a zero con gol di Raspanti; al Magona è il 3 marzo 2013 quando il Piombino si sbarazza degli ospiti con un classico due a zero (gol di Venditto e Papa). Stagione 2019-20, prima volta che incontriamo la fusione completa sotto il nome di Colli Marittimi, in Promozione, campionato in cui arriviamo secondi, interrotto causa Covid, ma passiamo in Eccellenza. Colli Marittimi soltanto noni. Un buon Piombino composto da Rossi, Sannino, Zoncu, Barozzi, Braschi, Catalano, Catarzi, Ceccarelli, Cecchini, De Gennaro, Del Nero, Dervishi, Di Batte, Favilli, Filippi, Fontana, Luca Gheradini, Luci, Maio, Morelli, Mormina, Papa, Poggi, Quarta, Iacopo e Tommaso Rocchiccioli. Il 6 ottobre 2019 il Piombino vince 2 a 1 a Guardistallo (gol di Braschi e Luci); il 26 gennaio 2020, al Magona, la vittoria nerazzurra è ancora più rotonda: 4 – 1 (gol di Morelli - Zoncu, 2 – Luci su rigore). Per gli amanti delle statistiche su 13 incontri (compresa la gara di andata di questo campionato) sono state 6 le vittorie piombinesi, 5 quelle cecinesi e 2 i pareggi.

Affidiamo al Direttore Sportivo Luca Barchi il commento tecnico: “I ragazzi sono carichi dopo una vittoria come quella di domenica sul difficile campo di San Donato, maturata dopo un gol a freddo e con una grande rimonta. Il mister Brontolone ha deciso che ci alleneremo anche venerdì, sarà una seduta di rifinitura ma servirà per tenere il morale alto e per far concentrare i ragazzi sulla sfida di sabato, quando sarà importante vincere per continuare a lottare per la salvezza. Il campionato è ancora lungo, non dobbiamo né farci illusioni né pensare che una vittoria al Magona significhi obiettivo raggiunto. Dobbiamo andare avanti con il giusto entusiasmo e con le motivazioni sin qui dimostrate, anche se siamo una squadra giovane soggetta a sbalzi umorali. La rosa è quasi al completo. Rientrerà Paggini dalla squalifica, mancheranno Pagni, un turno di squalifica per somma di ammonizioni, ed è ancora indisponibile Braschi per il noto infortunio. Gli Juniores, campioni d’inverno, osservano un turno di riposo e si godono il meritato primo posto di metà campionato. Sabato vorremmo vedere il pubblico delle grandi occasioni, che questi ragazzi meritano, il Piombino dei giovani ha bisogno di sentire la città vicina”. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno