comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:17 METEO:PIOMBINO13°17°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
sabato 05 dicembre 2020
Tutti i titoli:
corriere tv
Venezia, torna in funzione il Mose

Politica lunedì 12 ottobre 2020 ore 09:03

Discarica, Bartolini attacca il Comitato Salute

Monica Bartolini

“Il Comitato, tanto bravo a parlare degli altri, non ci dà soluzioni”. Poi l’attacco all’amministrazione: “Problemi da risolvere non solo enunciarli”



PIOMBINO — Il Comitato Salute Pubblica replica ai consiglieri Monica Bartolini (Ascolta Piombino) e Daniele Pasquinelli (M5s), ma non al gruppo di maggioranza tutti intervenuti in risposta alla lettera aperta del Comitato che chiedeva di conoscere gli sviluppo della Commissione d’inchiesta sulla gestione passata e presente della discarica.

Lo fa notare la consigliera di Ascolta Piombino, Monica Bartolini, sottolineando che tutte e tre gli interventi “sostanzialmente, anche se con toni diversi, dicono la stessa cosa”.

“Ci mancherebbe che non si possa dire niente; - ha commentato - ci ricordiamo, ad esempio, che solo dopo quattro mesi, il Comitato non risparmiava nemmeno la maggioranza, dettandogli l’agenda politica: spaziando dai temi della discarica, fino al progetto Sacoi 3, passando dal progetto tempra. Perfino il turismo è stato argomento di Salute pubblica, mettendo perfino in dubbio il cambio di marcia. L’ospedale almeno era in argomento, ma oggi i temi della salute, dove sono finiti?”.

“Probabilmente il Comitato si è distratto. - ha aggiunto - Sulla questione bonifiche, ad esempio: quelle di Città Futura, quelle di Poggio ai Venti, quelle del Sin. Non si capisce il comitato cosa pensa di Invitalia, della messa in sicurezza operativa della falda del Sin di Piombino, finanziata con l’Accordo di programma del 24 aprile 2014, nella parte concernente le bonifiche per complessivi 50 milioni di euro. Soprattutto il Comitato, tanto bravo a parlare degli altri, non ci dà soluzioni sulla chiusura delle discariche e della loro messa in sicurezza, né quelle d’interesse Rimateria; tanto meno la famosa trentasei ettari, la cui rimozione dei cumuli dovrebbe andare proprio in discarica controllata”.

Il rischio per la consigliera Bartolini è il nulla di fatto e porta ad esempio il caso della variante Rimateria. “Dicono (riferendosi al comitato, ndr) che dopo la Variante non è finita; e non potevano dirlo il giorno prima della votazione? Ma allora, quando sarà finita? Forse quando sarà trovato un buon punto di caduta con l’azienda, molto lontano da quei 2,8 milioni di metri cubi? Proprio come proponevamo noi qualche mese fa, insieme con quelli della lista Ferrari, che poi stranamente hanno cambiato idea?”.

”Gli uffici dell’Ambiente del Comune di Piombino, su questi temi, che soluzioni portano? - ha concluso - Perché quando si governa, bisognerebbe assumersi anche l’onere di risolverli i problemi e non solo di enunciarli”



Tag

Programmazione Cinema Farmacie di turno


Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità

Attualità