Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:56 METEO:PIOMBINO12°14°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
venerdì 23 febbraio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Sorprende i ladri nel suo bar: la reazione disperata della negoziante che protegge l’incasso

Sport venerdì 26 maggio 2023 ore 18:25

Piombino Basket in B1

Commenti in rete dopo tante emozioni raccolti da Gordiano Lupi



PIOMBINO — Un’altra bella emozione per lo sport piombinese, dopo la salvezza dell’Atletico Piombino in Promozione. Adesso giunge la conferma del Basket in B1, al termine del torneo di spareggi che ha visto una gara al cardiopalma al palazzetto, mercoledì scorso. Non sono un intenditore di Basket, il mio sport è da sempre il calcio, però ho raccolto qualche impressione in rete da parte di chi era presente alla gara decisiva. Mi sembrava dovuto dedicare uno spazio alla nostra squadra più rappresentativa.

Daniele Mercati, sindacalista ed ex arbitro di calcio: “Brividi. Non ho competenze tecniche per esprimere un parere sulla partita e per questo condivido un’esperienza emozionale. Una partita che si era messa male, vedere uscire Venucci in lacrime è stato straziante. Un giocatore che in ogni match mette tutto: cuore, anima e tanta tecnica. Poteva essere il segnale di resa incondizionata, ma li è venuta fuori la squadra. Il canestro da 3 sul filo della sirena che ha sancito il 62 pari dopo un recupero magistrale è stato l’inizio dell’apoteosi. Tutti i nostri si sono assunti la responsabilità di portare a casa la vittoria. Recuperi incredibili, tiri da tre, rimbalzi all’arma bianca. Non faccio nomi per non fare torti a nessuno, ha vinto la squadra. Grazie Ragazzi ci avete fatto vivere bellissime emozioni”.

Andrea Fanetti, scrittore: “Fantastico Golfo! Quando sei sotto di diciotto punti, hai Venucci infortunato (auguri Mattia), Tiberti con tre falli e non è trascorso nemmeno 1/3 di gara, tirando male e regalando tanti rimbalzi a Oleggio, pochi avrebbero scommesso su una vittoria. Poi i ragazzi si dividono la leadership della gestione della palla, a turno si prendono la responsabilità del tiro, gli avversari hanno più falli di noi, lentamente Piombino si fa sotto trascinato da una marea gialloblù incredibile. A quel punto cominciamo a crederci tutti in questo Rocky con le maglie gialle, che quando sembra morto, risorge e vince con un cuore grande. Solo che questo non è un film. 88-82 su un’ottima squadra come Oleggio. Grazie ragazzi, certo che chiamarlo cardiopalma è poco. L’Inter ha vinto la Coppa Italia, ma al Palatenda sarebbe stato da matti a non esserci”. E il giorno dopo: “Ci ripasso dal Palatenda a poche ore dalla vittoria su Oleggio. Cancelli chiusi, silenzio, niente tamburi, niente grida di incoraggiamento. Silenzio. Vengono in mente cose che vanno oltre la gara, lo stesso Palatenda come un tempio laico posizionato nell’area industriale a un tiro di schioppo da impianti in dismissione e magari come in una fantasiosa metafora, quei ragazzi vestiti di giallo vincono contro ogni logica andando dietro a una frase del grande Larry Bird: Non basta voler vincere, occorre non voler perdere. Allora proprio dai ragazzi di Cagnazzo, come dalle Corsare di Massimo Iacopini, da questo impianto incastonato tra capannoni in disuso, viene l'esempio di cosa dovrebbe fare Piombino tutta: non arrendersi, crederci, battersi anche quando tutto sembra rivoltarti contro e non scordarsi mai che le partite finiscono quando suona la sirena”.

Irene Di Natale, insegnante di scrittura: “Ieri sera sono andata a letto prima che dal Palatenda arrivassero notizie. Poi ho sognato che piangevo di gioia abbracciando Andrea Fanetti davanti alle tribune. Mi sono svegliata ed eravamo in B1”.

Atletico Piombino, squadra di calcio: “Poche ore fa i gialloblu del basket hanno compiuto una vera impresa sportiva centrando la qualificazione alla prossima B d'Eccellenza. Complimenti sinceri al Basket Golfo Piombino e al presidente Lolini. Di certi risultati la città deve essere orgogliosa. Bravissimi!”.

Concludo con il mio sogno. Rivedere il Piombino in serie B di calcio vincere contro squadre come la Roma. Vedere il Basket lottare in serie A per lo scudetto. Sognare non costa niente, meglio farlo in grande.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno