Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 06:30 METEO:PIOMBINO-1°6°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
giovedì 09 febbraio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Sanremo: Morandi, Ranieri e Al Bano fanno cantare l'Ariston

Attualità sabato 04 gennaio 2020 ore 14:42

Botti di Capodanno, c'è a chi sono piaciuti

Il presidente di Libera Caccia Toscana Fulcheris: "Fiumana di persone, soprattutto bambini, tutti entusiasti del ritorno dei fuochi artificiali"



PIOMBINO — Se da un lato associazioni e animalisti si sono scagliati contro la scelta dell'Amministrazione comunale in merito al ritorno dei botti di Capodanno a Piombino, dall'altro lato c'è chi pensa il contrario sottolineando il gran numero di persone che si sono recate in Piazza Bovio per il gran ritorno dei fuochi d'artificio.

Raccogliamo, in merito, il commento di Alessandro Fulcheris, presidente regionale Libera Caccia Toscana e consigliere nazionale Wilderness Italia. Per Fulcheris ben vengano i fuochi artificiali fatti da aziende specializzare, niente a che fare con i cosiddetti raudi o miniciccioli o caramelloni fino alla famosa bomba di Maradona ben più pericolosi. Nel suo intervento si invita a promuovere battaglie contro i botti a livello nazionale e non a livello locale dal momento che una Amministrazione Comunale può decidere, e finalmente, di ripristinare i fuochi artificiali ma non può certo fermare ogni bimbetto che scoppia un petardo nelle vie cittadine".

In particolare Alessandro Fulcheris si rivolge a Sabina Caserio che sin da subito si è schierata contro i botti di Capodanno, già conosciuta in campo ambientalista per essersi fatta promotrice di una petizione per fermare la caccia sul promontorio di Piombino. L'intervento della Cesario era stato pubblicato nei giorni scorsi dal quotidiano Il Tirreno.

"Dice che tutto questo è inaccettabile. - ha commentato Fulcheris - Penso che inaccettabile lo sarà per lei, ma va oltre ed è poi così intraprendente da infilare nell’articolo la sua battaglia contro la caccia sul promontorio, dicendo che si tratta di una zona Sic. E con questo? Nelle zone Sic (Siti di interesse comunitario) la caccia è normalmente consentita. Poi dicendo che è pure una zona Zps, cosa assolutamente priva di alcun fondamento, e comunque anche nelle Zps (Zona a protezione speciale) la caccia è consentita per legge, anche se con particolari limitazioni di ettaraggio, di tempi e di carnieri. Le Zps del padule di Fucecchio e di quello di Massaciuccoli, per esempio, stanno lì a dimostrarlo. Ma Piombino non è assolutamente Zps, non diciamo eresie. La natura non si protegge eliminando la caccia. La natura si protegge cercando di conservare le zone selvagge, quelle ultime che sono arrivate a noi. La natura si protegge impedendo che sorgano nuove opere cementificatrici, che non sorgano nuove strade, che non siano attraversate da cavi elettrici e tralicci, pale eoliche o enormi campi pieni di specchi ma consentendo all’uomo tutte quelle attività che vi ha sempre praticato. E’ questa la vera filosofia Wilderness, associazione ambientalista di portata mondiale, riconosciuta dal Ministero dell’Ambiente della quale mi onoro di far parte".

Tornando alla questione botti, per Fulcheris è stato dunque un piacere tornare a vedere lo spettacolo pirotecnico in Piazza Bovio. "Mischiato nel mezzo alla fiumana di persone, soprattutto bambini, tutti entusiasti del ritorno dei fuochi artificiali ho percorso festeggiando il nuovo anno il vecchio corso fino a Piazza Bovio e poi il ritorno in Piazza Verdi, andando poi a ringraziare personalmente il sindaco Ferrari, il vicesindaco Parodi e il bravo e operoso Simone Anastasia della Pro Loco per aver ripristinato quella tradizione antica e meravigliosa, propria non solo di Piombino ma dell’intero pianeta; basta guardare gli spettacoli pirotecnici eccezionali fatti da Sidney a Pechino fino a New York passando per Berlino, Parigi, Londra e tutte le capitali e città europee".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Per la società venturinese Worsp è il settimo anno consecutivo che presta servizio per la sicurezza del Festival di Sanremo
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Lavoro

Lavoro