Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:55 METEO:PIOMBINO24°27°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
martedì 28 giugno 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Unione europea, perché l'unanimità non funziona: la strategia del ricatto

Lavoro lunedì 21 febbraio 2022 ore 09:49

Assemblee Jsw, "serve esattamente l'opposto"

Camping Cig contro le assemblee separate e ribadisce: "Non serve certo tornare dai soliti referenti politici o dal prefetto"



PIOMBINO — La scelta di indire le assemblee dei lavoratori Jsw in modo separato non ha convito il coordinamento di lavoratori Camping Cig. "Nonostante la fabbrica sia praticamente ferma, sembra quasi uno scherzo di cattivo gusto", hanno commentato. 

"Si spiega solo con la volontà dei sindacati di seguire il principio 'divide et impera' per spegnere qualsiasi forma di dissenso e di proposta alternativa o aggiuntiva alla loro gestione, considerando i lavoratori solo un gregge di pecore. - hanno aggiunto - Metodo seguito fino ad oggi, il quale ha contribuito a portarci al disastro attuale, sotto il peso dell'inadempienza aziendale e della latitanza dei governi. Serve esattamente l'opposto: rimettere insieme tutti i lavoratori, quelli attivi, quelli in cig e quelli dell'indotto in una grande assemblea unica, per ridurre le divisioni tra i lavoratori e affermare che ci salviamo tutti o non si salva nessuno".

"L'assemblea unica e unificante è indispensabile per decidere finalmente, tutti insieme, iniziative così forti tali da mandare via Jindal e costringere il governo a riprendersi lo stabilimento e a investire in un piano di rinascita dell'intero territorio. - hanno evidenziato - Iniziative che, a nostro avviso, devono partire da una grande assemblea unica a Piombino di tutti i lavoratori alla presenza dei segretari nazionali di Fim, Fiom, Slaicobas, Ugl, Uilm, Usb, per decidere iniziative eclatanti. Se Piombino deve diventare un caso nazionale, può farlo solo con i dirigenti nazionali e con iniziative di impatto nazionale. Gkn insegna. Non serve certo tornare, per la milionesima volta con il cappello in mano, dai soliti referenti politici o dal prefetto". 

"Rischiamo di non suscitare più nemmeno pietà ma solo ilarità: da casi umani a guitti. Così il sindacato butterebbe al macero il barlume di credibilità che ancora conserva. Anche i lavoratori devono capire che siamo all'ultimo giro, se entro pochissimo tempo non vi sarà un progetto credibile per lo stabilimento, nel 2023 non vi sarà più lavoro per nessuno e non sarà rinnovata nemmeno la cig. - e hanno concluso - Coraggio, buona parte del nostro destino dipende dalla nostra volontà di reazione: lo stesso Dante poneva gli opportunisti nell'antinferno, non considerandoli degni nemmeno di essere cacciati nell'inferno".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
In un primo momento erano state cancellate solo le partenze della mattinata del traghetto poi sono state soppresse anche le altre
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità