Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:49 METEO:PIOMBINO18°20°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
sabato 23 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Quota 100, Draghi: «Non sarà rinnovata e puntiamo a un graduale ritorno alla normalità»

Politica giovedì 27 maggio 2021 ore 12:20

Ospedali Valli Etrusche, lente sul progetto pilota

Una corsia dell'ospedale (Foto di repertorio)

Noferi (M5s): "Ad oggi il Punto Nascita dell'Ospedale di Piombino Villamarina risulta ancora chiuso. Via anche il direttore del reparto"



PIOMBINO — "Il progetto pilota per l'ospedale unico delle Valli Etrusche che fine ha fatto?", lo ha domanda la consigliera regionale del Movimento 5 Stelle Silvia Noferi ricordando le dichiarazioni dell'assessore regionale alla Salute Simone Bezzini di Febbraio con l'impegno di coinvolgere a Marzo anche i sindaci del territorio per rilanciare l’offerta sanitaria.

“A distanza di mesi, anziché assistere ad un rilancio siamo ancora a domandarci cosa ne sarà degli ospedali di Cecina e Piombino”, ha affermato la consigliera regionale del Movimento Cinque Stelle Silvia Noferi (leggi qui l'articolo collegato).

"Bezzini aveva garantito che questo nuovo polo avrebbe migliorato anche la gestione delle risorse professionali risolvendo l'annoso problema del reclutamento del personale negli ospedali periferici. - ha ricordato la consigliera 5 Stelle - Nell'occasione furono presentate, per la modica cifra di circa 9 milioni per gli interventi strutturali/tecnologici e circa 4 milioni/anno per il personale, le azioni straordinarie di ammodernamento delle strutture, la ristrutturazione del Pronto Soccorso di Piombino e di quello di Cecina; la ristrutturazione del Servizio Psichiatrico a Piombino e addirittura la realizzazione di un Centro per la Procreazione Medicalmente Assistita e di ambulatori per l’infertilità maschile sempre a Piombino”.

"Ad oggi il Punto Nascita dell'Ospedale di Piombino Villamarina risulta ancora chiuso e l’attrattiva per i medici è così sviluppata che il direttore del reparto di Ginecologia ed Ostetricia dell’Ospedale di Cecina, dottor Andrea Antonelli, ha vinto il concorso per andare a dirigere il reparto di Ostetricia e Ginecologia dell'Ospedale Versilia. Al di là dei proclami, ci piacerebbe sapere dall’assessore quale sia il cronoprogramma dei lavori annunciati e come intende aumentare l'attrattività degli ospedali periferici per i medici, dato che quelli che ci sono, appena possono, cercano di scappare altrove".

Sul cronoprogramma del piano dei lavori annunciati hanno chiesto approfondimenti anche i consigliere del centrodestra (leggi qui l'articolo collegato).

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Complessivamente saranno 16 le colonnine in 8 diverse postazioni da Riotorto a Salivoli grazie all’intesa tra Comune ed Enel X
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità