Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:00 METEO:PIOMBINO11°13°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
martedì 05 marzo 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La motovedetta libica fa una manovra violenta e i migranti cadono in acqua

Attualità venerdì 03 novembre 2023 ore 13:55

Ciclovia Tirrenica, nuovo passo avanti

Foto di repertorio

Approvato il progetto esecutivo del secondo lotto per la Ciclovia Tirrenica relativo al tratto della Sterpaia



PIOMBINO — Un nuovo importante passo avanti per la realizzazione della Ciclovia Tirrenica nel territorio di Piombino: il Comune ha approvato il progetto esecutivo del lotto 2 A della Sterpaia, ovvero il tratto compreso dalla sinistra idraulica del Fosso Acquaviva fino al confine comunale con Follonica.

L’opera, del valore complessivo di oltre 1 milione e 214 mila euro, è uno dei lotti che consentiranno di realizzare la ciclovia dal confine con il Comune di San Vincenzo a quello con Follonica, con soggetto attuatore la Parchi Val di Cornia Spa.

L’intero intervento sul territorio piombinese è sostenuto complessivamente per l’80 per cento da fondi nazionali erogati dalla Regione Toscana nell’ambito della realizzazione della Ciclovia tirrenica, infrastruttura strategica per lo sviluppo della mobilità dolce e del turismo sostenibili da Ventimiglia a Roma, inserita nel PNRR e collegata alla Rete nazionale delle Ciclovie e dei percorsi europei Eurovelo e per il 20% con risorse dell’Amministrazione comunale. 

L’approvazione del progetto esecutivo del lotto 2 A non è l’unico elemento di novità, ma si lavora a tutto tondo per la realizzazione dell’intera infrastruttura. È di pochi giorni fa infatti la sottoscrizione dell’integrazione all’accordo di programma con la Regione Toscana con il quale si pongono ulteriori basi operative. In particolare, una rimodulazione dei finanziamenti permetterà al Comune di destinare risorse, pari a circa 121mila euro, per il tratto che si sviluppa lungo la strada provinciale 23 tra il confine con il Comune di San Vincenzo e la rotatoria con la strada che conduce al golfo di Baratti (SC 13).

Inoltre il Comune, con l’obiettivo di risolvere importanti criticità legate al progetto originario, il cui percorso prevedeva uno snodo il località Fiorentina di difficilissima realizzazione anche a causa del completamento della 398, ha proposto un tracciato alternativo, che passa lungo l’argine del Cornia, scavalca Ponte di Ferro e si ricollega anche alla ciclabile di Baratti. Tra i vantaggi del nuovo percorso, oltre ad un significativo risparmio economico, la possibilità di rendere di nuovo fruibile il Ponte di Ferro, facilitando i collegamenti per tutte le aree limitrofe.

Nell’ambito dell’integrazione all’accordo di programma, la Regione Toscana si è impegnata a valutare la proposta di tracciato e, in caso di esito positivo, ad attivarsi con il Ministero dei Trasporti per le procedure necessarie ai fini di una modifica ufficiale del tracciato.

“Crediamo nello sviluppo di una rete di collegamenti per la mobilità dolce, – ha commentato l’assessore ai Lavori Pubblici Marco Vita – perché il nostro è un territorio naturalmente vocato al turismo sostenibile e alle attività all’aria aperta, e merita di poter crescere grazie ad infrastrutture all’altezza. Il collegamento tra la Torraccia e la pista ciclabile di Baratti, della quale è stato inaugurato un segmento e che sarà prossimamente completata, si aggiunge all’impegno per la realizzazione del lotto 2 A, che garantirà una eccezionale nuova via di transito a servizio di chiunque voglia raggiungere le spiagge della Costa est in bicicletta, con la ricaduta in termini ambientali e logistici che possiamo immaginare".

"La nostra proposta di tracciato alternativo - ha aggiunto - offre poi opportunità per tutta l’area: si parla di un grande risparmio di risorse economiche e di tempi, oltre ad una maggiore fattibilità, andando ad incidere anche sulla viabilità generale della zona. Siamo sicuri che questa proposta, frutto di una visione pragmatica e propositiva, sarà accolta positivamente e ci auguriamo di passare presto alla fase operativa. L’obiettivo è mettere a sistema una complessa e massiccia serie di interventi che doteranno l’area di un’arteria ciclabile fondamentale come la Ciclovia Tirrenica, collegandola alle diverse realtà territoriali nel modo più ottimale".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Svolto il primo appuntamento a Salivoli dedicato al tema cultura, venerdì invece si parlerà di città sicura con il candidato Gianni Anselmi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Sport

Attualità

Attualità