Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:05 METEO:PIOMBINO17°29°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
domenica 14 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Lo speciale social di Cook dal Vinitaly

Lavoro mercoledì 28 febbraio 2024 ore 21:01

Convocati i sindacati per Jsw, presidio confermato

I sindacati sono stati convocati per fare il punto sulla vertenza Jsw. Resta confermato il presidio al Mimit in occasione dell'arrivo di Jindal



PIOMBINO — Convocato un incontro di aggiornamento sul polo siderurgico di Piombino. L'appuntamento, convocato dalla segreteria del Ministro delle imprese e del made in Italy, è fissato per il 7 Marzo alle ore 17,30 presso la sala riunioni delle sede dell'Autorità di sistema portuale del Mar Tirreno Settentrionale. 

Soddisfazione da parte di Fim, Fiom e Uilm: "Riteniamo sia un passo fondamentale verso il coinvolgimento delle parti sociali nella difficile partita della salvaguardia dell'occupazione e del tessuto industriale della nostra comunità".

Confermato intanto il presidio al Ministero delle imprese e del made in Italy in programma per venerdì 1 Marzo in occasione dell'arrivo di Sajjan Jindal per la firma del memorandum of understanding con il Governo. 

"Jsw ad oggi ha dimostrato tutti i suoi limiti e la sua inadempienza su tutti gli impegni assunti nell'accordo di programma 2018, questo è il motivo per cui riteniamo necessario confermare il presidio. - hanno commentato - Lavoratori e organizzazioni sindacali non si sono mai potuto scegliere l'imprenditore e prendono atto che il Governo ha ritenuto di non estromettere la multinazionale indiana. Invitiamo il Governo, con la firma del Memorandum che vedrà la multinazionale ritirarsi solo sulla produzione delle rotaie, e di fatto abbandonando l'ipotesi di un passaggio completo di mano dell'insediamento produttivo di Piombino, a vigilare bene sui contenuti di ciò che si firmerà perchè di fatto si assumerà la responsabilità del destino degli oltre 900 lavoratori che potrebbero vedersi estromessi a breve dal ciclo produttivo".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno