Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:45 METEO:PIOMBINO10°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
mercoledì 08 febbraio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Blanco distrugge i fiori di Sanremo e il pubblico fischia

Politica lunedì 31 ottobre 2022 ore 09:56

Discarica, “avanti nel silenzio istituzionale”

Bartolini: “Un’amministrazione che tiene informati i cittadini anche sulla manutenzione delle fioriere, glissa su un tema così cruciale”



PIOMBINO — “Nel silenzio istituzionale, procede il piano dei conferimenti in discarica. Il 28 ottobre, la Regione, con il suo assessore Monia Monni ha riunito i sindacati, le istituzioni della Val di Cornia, insieme al nuovo proprietario delle aree di discarica di Ischia, Rinascenza Toscana. Era presente anche la curatrice fallimentare Francesca Ozia”.

Lo ha fatto sapere la consigliera di Ascolta Piombino Monica Bartolini.

“Un incontro che ha tracciato un percorso preciso e fortemente voluto dalla Regione Toscana incentrato sulla messa in sicurezza della situazione ambientale lasciata appesa dopo il fallimento di Rimateria, dove prioritario era garantire la continuità alle attività di trattamento del percolato e del biogas e tutte le altre azioni volte a evitare che fosse messa a repentaglio la salute dei cittadini. - ha fatto sapere - Ricordiamo che il fallimento di Rimateria è conseguente al rifiuto di quest’amministrazione a qualsiasi progetto industriale alternativo all’originale e contestualmente di aver rigettato la proposta di Unirecuperi di rifinanziamento delle quote societarie. Oggi la garanzia della gestione di un ambito molto delicato, passa dal progetto industriale di una partecipata dal Comune di Piombino Rimateria a quella di un privato: Rinascenza Toscana”.

“Apprendiamo che è stata perfezionata la voltura della fideiussione che faceva capo a Rimateria dal nuovo privato Rinascenza Toscana e a breve riprenderanno i conferimenti in discarica. Intanto 60 mila metri cubi, poi la richiesta per ulteriori 350mila metri cubi. Oltre ai conferimenti il piano di Rinascenza prevede: un impianto di essicazione fanghi, uno di trattamento del percolato e uno per la produzione di syngas, attraverso un processo di ossidazione termica”.

“Il Comune di Piombino era presente all’incontro con il suo Assessore Carla Bezzini ma né lei e neppure il sindaco si sono sentiti in dovere di informare i cittadini o quantomeno i loro rappresentati in Consiglio, le forse politiche. Un’amministrazione che ha a cuore di tenere costantemente informati i cittadini anche sulla manutenzione delle fioriere, glissa su un tema così cruciale per il futuro di questo territorio. Sicuramente sono in evidente difficoltà per l’epilogo peggiore che potevamo sperare sulla questione discariche, dove non solo non mettiamo in sicurezza la li53 abusiva, ma a causa della totale chiusura tecnica politica dei nostri rappresentanti, ci prendiamo nuovi conferimenti e un piano industriale non propriamente in linea con chi vorrebbe fare turismo sul territorio”, ha concluso la consigliera Bartolini.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Forza Italia sollecita un controllo puntuale di quella porzione di corso con più telecamere, pattugliamenti a piedi e giro di volanti
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Lavoro

Lavoro

Attualità