QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 14°25° 
Domani 14°26° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
giovedì 20 giugno 2019

Attualità venerdì 03 marzo 2017 ore 18:45

"Così rendiamo competitivo il nostro territorio"

Stefano Ferrini

L'assessore Ferrini fa il punto sulle iniziative avviate e stila le previsioni occupazionali sotto l'egida della diversificazione



PIOMBINO — Entro la fine di marzo saranno presentati i risultati prodotti dalla cabina di regia che guardano più che mai alla diversificazione. Un incontro pubblico dove Amministrazione comunale e Regione faranno il punto su fondi europei, bandi regionali e nazionale per favorire da una la formazione professionale, dall'altro l'insediamento nel territorio di nuove imprese.

“L'iniziativa di fine marzo – ha detto l'assessore allo Sviluppo Economico Stefano Ferrini – sarà un momento importante per rendere pubblico il lavoro della cabina di regia e per incrociare i dati relativi alla domanda e all'offerta di lavoro, considerando lo stato degli ammortizzatori sociali. Gli elementi raccolti saranno fondamentali per predisporre percorsi formativi sulla base dei nuovi settori di sviluppo. Attualmente nel settore siderurgico abbiamo 2400 lavoratori con contratti di solidarietà in scadenza nel 2017, mentre altri 500 scadranno nel 2018. – ha aggiunto Ferrini – I dati sono stati elaborati nel corso del lavoro svolto nella cabina di regia con Confindustria, Cna, Fiom, Fim e Uilm”.

A fronte di questa situazione, la cabina di regia ha delineato i possibili nuovi investimenti e i nuovi occupati previsti nel triennio 2017-2020.

Le prospettive delineate prevedono investimenti privati nel triennio indicato, pari a 100 milioni di euro nel settore della piccola e media impresa, e altri 200 milioni nelle grandi imprese, senza contare Aferpi. Si tratta di investimenti privati da parte di imprese già esistenti e di nuove attività economiche, tra queste Piombino Industrie Marittime e Coop La Chiusa nel settore nautica e cantieristica, Rimateria nella gestione dei rifiuti, Creo ed Ecoline Tyre per il riciclo industriale, General Electric nel settore della meccanica, Etrusca Profilati per acciaio e laminati, il Campeggio Sant'Albinia nel settore turistico ricettivo.

Il risultato di questi investimenti saranno nuovi posti di lavoro ripartiti nei diversi settori: si parlerebbe, infatti, di un centinaio di nuovi occupati nel settore della green economy, circa 200 nella nautica, cantieristica, refitting navale, altri 200 circa nel settore della meccanica, circa 50 nuovi occupati nel settore della maricoltura e itticoltura, un altro centinaio nel turismo con la vendita del campeggio Sant'Albinia.

Il territorio sta guardando alla diversificazione. Le idee, i progetti e la volontà ci sono, gli incentivi all'occupazione o i voucher per la formazione anche, i bandi per l'intercettazione di finanziamenti pure. Anche per le aziende del ciclo produttivo siderurgico, entro il mese di marzo, si apriranno possibilità di attingere ai fondi di garanzia per le imprese dell'area di crisi di Piombino, con finanziamenti complessivi di 13 milioni di euro.

“Lo sforzo che stiamo facendo è quello di rendere competitivo il nostro territorio dotandolo delle aree necessarie per lo sviluppo, facendo cogliere alle imprese le opportunità di finanziamento e ai disoccupati e inoccupati le possibilità di formazione per il reinserimento nel mondo del lavoro. - ha specificato Ferrini - Occorre uno sforzo anche da parte del governo per gestire questa fase di transizione con misure di sostegno al reddito che le supportino. Tutto questo al netto di ciò che accadrà nel caso Aferpi e anche delle possibili previsioni di sviluppo che attraverso la revisione del Regolamento urbanistico e del Piano strutturale porteremo avanti”.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Politica

Lavoro

Attualità