Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:40 METEO:PIOMBINO24°26°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
lunedì 22 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Pescatore recupera in mare il bagaglio smarrito dalla compagnia navale in crociera, lei disperata: «È tutto rovinato dall'acqua salata»
Pescatore recupera in mare il bagaglio smarrito dalla compagnia navale in crociera, lei disperata: «È tutto rovinato dall'acqua salata»

Attualità mercoledì 10 luglio 2024 ore 14:01

Futuro e lavoro, appello al sindaco Ferrari

Il gruppo civico "Appello per il lavoro e lo sviluppo a Piombino" chiede unità per affrontare tutte le criticità del territorio piombinese



PIOMBINO — "Terminata la campagna elettorale e dato inizio alla nuova legislatura, ci preme congratularci con il Sindaco Francesco Ferrari e con la sua squadra, per aver conseguito una vittoria, senza dubbio, inequivocabile e senza sbavature. Il consenso ricevuto è stato ampio e significativo, elemento che assegna al primo cittadino e alla sua maggioranza un mandato pieno ed una grande responsabilità, che riteniamo non senza obbligo di risultato. A questo punto, ci auguriamo sia terminata la campagna elettorale e con essa il tempo delle polemiche sterili e strumentali, e si apra una stagione dove l’impegno politico, sia sostanzialmente dedicato alla soluzione dei problemi che attanagliano la nostra città, ormai da troppo tempo; tra questi principalmente quello del lavoro e dello sviluppo".

Il gruppo civico "Appello per il lavoro e lo sviluppo a Piombino", attraverso una nota chiede unità delle forze politiche e l'impegno del sindaco Ferrari per lo sviluppo e il futuro della città.

"Nel merito non possiamo non registrare che, pur con diverse sfumature, stentano ancora ad arrivare ad una loro formalizzazione, gli importantissimi accordi di programma con i due principali players siderurgici che mostrano interesse verso questo territorio, ovvero JSW Steel Italy e la joint venture Metinvest-Danieli. - spiegano dal gruppo civico - La concessione di una proroga di tre mesi, può essere ritenuta fisiologica per la definizione di tematiche così articolate, purché la tempistica ulteriore concessa sia impiegata, concretamente, per superare le criticità che hanno impedito la chiusura degli accordi nei tempi previsti; diversamente il tempo concesso non sarà mai abbastanza e l’investitore principale, ovvero Metinvest-Danieli, potrebbe, ragionevolmente, spostare l’interesse verso altri territori, di fatto meno problematici".

"Peraltro, - evidenziano dal gruppo - anche la situazione dello stabilimento Liberty Magona con la possibile vendita di cui ha parlato la stampa nelle scorse settimane, merita particolare attenzione, data la rilevanza, non solo economica, della più antica fabbrica piombinese. Parallelamente, auspichiamo che si sviluppi un diverso modo di integrare le attività produttive con la logistica portuale, che troppo spesso appare disgiunta dalle esigenze operative, non riuscendo a svolgere correttamente il suo ruolo".

"Nel merito, non possiamo non sottolineare che, troppo spesso, sono evidenziate dagli imprenditori notevoli difficoltà logistiche per l’uso delle infrastrutture portuali, legate anche all’impossibilità di effettuare trasporti eccezionali da e verso l’area portuale. Si pensi, a titolo di esempio, alla presenza di una linea ad alta tensione sulla bretella dal Gagno verso il porto (già inaugurata in campagna elettorale, ma, di fatto, inutilizzabile), che limita l’altezza di trasporto a circa 7 metri, rendendo impossibile il passaggio di trasporti eccezionali oltre tale altezza, ad esempio per quanto riguarda gli scafi degli yatch. Analoga limitazione risulta causata dal ponte di attraversamento della strada interna, sempre ad opera della medesima bretella e dalla futura 398", si legge ancora nella nota.

"In questa situazione, che non possiamo non definire decisamente critica, chiediamo al primo cittadino di attivarsi in prima persona per il bene del territorio, in stretta collaborazione con le altre Istituzioni e coinvolgendo le organizzazioni sindacali delle imprese e dei lavoratori, per riportare al centro dell’azione politica, con serietà e preparazione, il rilancio del lavoro.Il livello territoriale deve essere unito, al di là dei colori politici, e fare squadra per creare i presupposti per il rilancio sostenibile del distretto industriale e dell’area portuale.Per quanto ci riguarda Appello per il Lavoro farà la sua parte, con il consueto stile, mai contro qualcosa o qualcuno, ma sempre per portare un contributo costruttivo al dibattito pubblico. Ci sono problemi seri da affrontare, per un territorio che, da troppo tempo, ha nostalgia del proprio futuro", concludono dal gruppo civico.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno