Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:PIOMBINO19°23°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
domenica 01 ottobre 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Attacco terroristico ad Ankara: un'esplosione e poi raffiche di arma da fuoco davanti al ministero degli Interni

Politica domenica 21 maggio 2023 ore 17:55

Discarica, "quella variante aveva qualche falla"

Così Gelichi di Ascolta Piombino ha evidenziato la situazione attuale della discarica con Rinascenza Toscana al lavoro



PIOMBINO — "E’ da un anno che Rinascenza Toscana si è affacciata sul territorio di Piombino e il Comitato di Salute Pubblica si sveglia solo oggi con la lista della spesa, compresi i famosi carotaggi. I riflettori ora si spostano dal rigassificatore alla discarica; sarà la prossima strategia per la campagna elettorale del Ferrari?".

Così Riccardo Gelichi di Ascolta Piombino ha commentato le recenti dichiarazioni del Comitato Salute Pubblica a proposito della discarica in località Ischia di Crociano (leggi qui l'articolo collegato).

"Eppure le responsabilità sulla situazione odierna delle discariche ripongono proprio su questa maggioranza. Fino a oggi, qualcuno ha mai richiesto di rendere noto pubblicamente il Piano Industriale di Rinascenza Toscana? Possibile che l’assessore all’ambiente Carla Bezzini e il sindaco, dopo un anno di attività di questo nuovo soggetto industriale, non lo abbiano richiesto e ottenuto? Ricordiamo - ha detto Gelichi - che a gestire le discariche prima del privato Rinascenza Toscana, avevamo un soggetto misto pubblico privato Rimateria, dove il Comune esprimeva la presidenza; con il fallimento di Rimateria Piombino ha perso qualsiasi controllo sulla gestione e sul futuro delle sue discariche". 

"Rinascenza Toscana fino a oggi ha fatto ciò che avrebbe potuto fare Rimateria, investendo sugli impianti del sito di discarica per ottemperare alle prescrizioni regionali mettendoli in sicurezza, garantendo quell’integrità ambientale che tanto era richiesta dal comitato. Ora Rinascenza conferisce rifiuti nel famoso cono rovescio. Mentre lo stesso comitato taceva, insieme al Comune di Piombino, è stata la curatrice fallimentare a garantire la gestione del percolato, salvaguardando l’integrità ambientale del sito e del comprensorio. - ha sottolineato Gelichi - Se domani ci saranno nuove autorizzazioni, sarà un organismo tecnico a deciderlo e non politico, potrebbe significare che non ci sono complotti ma quella variante urbanistica di Rimateria probabilmente, aveva qualche falla. E’ del tutto populistico quindi evocare la necessità di bonificare aree compromesse e la chiusura delle discariche attuali senza un piano tecnico ed economico conseguente, quella soluzione che doveva trovare chi si era preso l’onere di governare Piombino e i suoi problemi. Non ci meraviglia che il comitato non sia in grado di prendere coscienza degli errori madornali con cui hanno irretito l’amministrazione, del resto se siamo a questo punto, una grande responsabilità è anche loro", ha concluso.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Bartolini replica a Fratelli d’Italia: “Critiche inasprite perché promesse a nulla sono servite”. Leoni fa scudo sull’attività del comitato
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

RIGASSIFICATORE

Sport