Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:18 METEO:PIOMBINO11°13°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
martedì 20 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, le notti violente all'Arco della Pace

Attualità mercoledì 25 novembre 2020 ore 13:53

Piano operativo comunale, inizia l'iter

Il comune di Piombino

Avviato il procedimento per il Piano operativo del Comune di Piombino con la definizione di obiettivi e programma di partecipazione



PIOMBINO — Con la Delibera di Giunta n. 255 del 9 settembre 2020, l’Amministrazione comunale di Piombino ha stabilito di promuovere la formazione e l’avvio del procedimento del Piano Operativo, strumento di pianificazione urbanistica generale previsto dalla legge regionale toscana 65/2014 in sostituzione del Regolamento Urbanistico, approvato nel 2014 e giunto a decadenza nel 2019.

Al Piano Operativo è demandata la disciplina dell’attività urbanistica ed edilizia sul territorio comunale e sarà composto di due parti: una per la gestione degli insediamenti esistenti, valida a tempo indeterminato; l’altra per le trasformazioni degli assetti insediativi, infrastrutturali e edilizi, con valenza quinquennale. L’impostazione e i contenuti del Piano Operativo non differiscono sensibilmente da quelli del Regolamento Urbanistico, ha spiegato in una nota il Comune di Piombino, tuttavia con il nuovo quadro normativo vengono introdotti temi come il perimetro del territorio urbanizzato, la suddivisione del territorio in 3 unità territoriali organiche elementari (UTOE), le previsioni assoggettate a conferenza di copianificazione, l’individuazione delle aree degradate e degli ambiti di riqualificazione e rigenerazione urbana, la tutela del territorio rurale e gli interventi di recupero paesaggistico e ambientale.

La formazione del Piano Operativo sarà accompagnata fin dall’inizio dalla più ampia conoscenza e partecipazione dei cittadini, degli enti e dei portatori di interesse. Come prescritto dalla legge regionale n. 65/2014 (art. 37, comma 1) il Comune ha istituito la figura del garante dell’informazione e della partecipazione, tra i primi adempimenti è stato predisposto il programma delle attività, allegato alla delibera di avvio del procedimento stesso insieme agli altri documenti di cui si compone. Tutte le informazioni dettagliate e i documenti sono disponibili sulla pagina Garante Informazione e Partecipazione del Comune di Piombino.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Per i finanzieri si tratta di una maxi frode che coinvolge 62 società. Le verifiche partite a seguito di alcuni controlli in Val di Cornia
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Politica

STOP DEGRADO

Lavoro