Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:18 METEO:PIOMBINO22°24°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
giovedì 24 giugno 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Nicola Tanturli, il momento in cui viene trovato dal giornalista de «La Vita in diretta»

Lavoro martedì 11 maggio 2021 ore 16:18

Jsw, "5 punti fondamentali da chiedere al Governo"

L'Uglm ha elencato una serie di richieste in vista dell'incontro in videoconferenza convocato dal Ministero dello sviluppo economico



PIOMBINO — Unire le forze in vista della convocazione in videoconferenza per la vertenza Jsw di Piombino. Lo ha detto la Segreteria provinciale Uglm e la Rsu Jsw.

"A questo incontro dobbiamo andare con le idee ben chiare", hanno commentato annunciando una serie di punti che il sindacato chiederà al Governo.

Il primo punto illustrato è che Jindal dovrà presentare un Piano industriale preciso e dettagliato, con tutti gli steps e gli investimenti necessari alla ripartenza dello stabilimento; con il secondo punto si chiede l'ingresso dello Stato con investimenti importanti e con uomini dello Stato nel Cda, come previsto a Taranto, in una logica di Piano nazionale della siderurgia, che coinvolga i più grandi e importanti stabilimenti siderurgici italiani, di cui Piombino fa parte a pieno titolo, essendo tra l'altro l'unico stabilimento italiano in grado di produrre rotaie.

Terzo aspetto che Uglm porrà è la necessità di un progetto che coinvolga tutti gli oltre 1.800 lavoratori. Nessuno deve restare fuori dal progetto, e se il piano non potrà garantire la piena occupazione, lo Stato dovrà essere in grado di tutelare gli eventuali esuberi con tutti gli strumenti possibili.

E ancora, forno elettrico e acciaieria nuova dovranno essere lontano dalla città, tecnologicamente avanzati ed eco-compatibili per ridurre al massimo l'impatto ambientale. Parallelamente dovrà essere elaborato un serio e concreto piano di smantellamenti e bonifiche delle aree non utilizzate per restituirle alla città e garantire una riconversione ambientale e una diversificazione economica.

"Cinque punti fondamentali a nostro avviso, per avviare un serio percorso di rinascita industriale, economica, occupazionale e ambientale di questo territorio", hanno concluso.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Commissario tecnico federale di ju-jitsu e caporeparto alla Jsw, lascia la moglie e due figlie
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Attualità

Attualità

Lavoro