Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:52 METEO:PIOMBINO13°17°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
giovedì 29 febbraio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Sanità, la classifica dei 250 migliori ospedali al mondo di Newsweek: Roma batte Milano

Lavoro giovedì 25 marzo 2021 ore 18:22

Liberty, l'impatto Greensill sulla Magona

Liberty Steel Magona (Foto di archivio)

Le segreterie provinciali Fim, Fiom e Uilm e la Rsu La Magona hanno incontrato la direzione aziendale per fare il quadro della situazione



PIOMBINO — Questa mattina i segretari di Fim, Fiom e Uilm provinciali e i Coordinatori Rsu sono stati ricevuti dalla Direzione aziendale della Magona. All’incontro erano presenti il direttore Giovani Carpino e il responsabile delle risorse umane Lino Iallorenzi. Un incontro, hanno spiegato sindacati e Rsu, necessario per fare il punto della situazione sulla fabbrica piombinese nell’ambito delle recenti difficoltà del Gruppo Liberty emerse a seguito della dichiarazione di insolvenza di Greensill Capital, società di servizi finanziari con sede nel Regno Unito.

"Oggi la Magona è uno stabilimento che si può supportare autonomamente, in quanto a ordini e margini. - hanno spiegato in una nota - In attesa di azioni risolutive dal Gruppo Liberty concrete e utili sul versante del supporto finanziario ai vari siti, nello stabilimento piombinese la continuità produttiva è sostenuta essenzialmente dall’apprezzamento e il credito che La Magona ha costruito negli anni. Questo sta consentendo nell’immediato di continuare ad esercitare l’azione nei confronti delle banche locali, sui clienti e fornitori, al fine di garantire le risorse per una normale efficienza produttiva ed economica".

"Se l’orizzonte più distante risulta indecifrabile, certo è che per i lavoratori le azioni messe in campo dall’azienda sono le uniche risorse utilizzabili in questo momento, per garantire una continuità produttiva e alla incolumità sociale dei dipendenti", hanno proseguito le segreterie Fim, Fiom e Uilm giudicando "un segnale importante l’intenzione della Direzione aziendale, se pur in un quadro indecifrabile, di confermare e prorogare ad oggi i contratti in somministrazione in scadenza, quale segno di consolidamento del rinnovamento generazionale e delle professionalità". 

Le segreterie Fim, Fiom e Uilm daranno tutto il supportare utile e necessario presso le Istituzioni e le forze politiche al fine del consolidamento della fiducia presso solidi istituti bancari. La Direzione aziendale e le organizzazioni sindacali, infine, si sono date reciproco impegno di rimanere in costante contatto per un continuo monitoraggio degli eventi. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Rifondazione e M5s: "Non crediamo a apparentamenti trasversali o a liste che si spogliano dei simboli partitici mascherandosi dietro al civismo”
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità