Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:18 METEO:PIOMBINO20°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
venerdì 23 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Michele, il rider ferito al volto per difendere una ragazza: «Lo rifarei»

Politica domenica 28 febbraio 2021 ore 18:27

"Indecente il messaggio che si vuole veicolare"

I manifesti affissi

A Sinistra: "Esprimiamo solidarietà alle donne che si sono sentite offese da quei manifesti e che vorranno manifestare in favore di un loro diritto"



PIOMBINO — "Ieri Piombino si è svegliata con l'ennesima sorpresa, in fatto di manifesti". Anche l'associazione A Sinistra ha espresso il suo dissenso rispetto alla campagna Pro Vita e Famiglia affidata ai manifesti affissi in città. 

"Troviamo indecente il messaggio che si vuole veicolare, mascherandolo con la libertà d'opinione. - hanno commentato - In quei manifesti non si legge nulla a difesa del proprio punto di vista, al contrario pare evidente il tentativo di ghettizzare il suo opposto, ovvero uno dei diritti che le donne con tanta fatica hanno acquisito: quello all'aborto. L'utilizzo di immagini di neonati accompagnate dalla scritta 'Io sono per la vita' e frasi quali 'incoerenza del pensiero abortista' sono un indizio inequivocabile del messaggio che si vuole far passare. Non esiste nessun pensiero abortista, nessuno è per la morte, esiste invece il diritto di una donna di scegliere liberamente. Scelta che nessuna donna ha mai fatto a cuor leggero". 

"Chiaro anche il tentativo di fare pressioni psicologiche, con il rischio di tornare 50 anni indietro a pratiche clandestine, con gli evidenti rischi psicologici e medici che questo comporta. - hanno aggiunto - Esprimiamo la nostra solidarietà a tutte le donne che si sono sentite offese da quei manifesti e che vorranno manifestare a Piombino in favore di un loro diritto, che per noi resta un diritto inviolabile. Chiediamo anche noi la rimozione immediata degli stessi, il cui scopo non è certo generare un dibattito di opinioni, ma colpevolizzare cinicamente e pubblicamente le donne che, per motivi che non sta a noi giudicare, hanno deciso di ricorrere all'aborto" (leggi qui sotto gli articoli collegati).

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Da domenica 25 Aprile dall'incrocio con Viale Amendola fino a via Salivoli la strada sarà chiusa al traffico veicolare
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità