comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 17°21° 
Domani 19°20° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
lunedì 01 giugno 2020
corriere tv
Al Bano a Tele Norba: «Senza concerti non posso sopravvivere»

Attualità giovedì 09 aprile 2020 ore 11:59

Manifesto per il turismo italiano, sì di Piombino

Giuliano Parodi

L'assessore al Turismo Giuliano Parodi ha annunciato la sottoscrizione del Manifesto che coinvolge imprese e istituzioni per ripartire dall'Italia



PIOMBINO — “Come assessore al Turismo del Comune di Piombino ho sottoscritto il Manifesto per il Turismo italiano e l'amministrazione si impegna a mettere in campo idee e risorse per ripartire insieme dalla bellezza, dalla storia e dall'unicità dei nostri territori e dei prodotti locali”, lo ha annunciato il vicesindaco e assessore al Turismo Giuliano Parodi.

“Il settore turistico italiano svolge un’attività fondamentale per il nostro Paese dal punto di vista economico rappresenta il 13 per cento del Pil nazionale e movimenta una filiera composta da numerose e varie attività. - ha commentato il sindaco Francesco Ferrari - Nel nostro territorio in più è tra i settori che possono permettere a Piombino di rilanciare un'economia già in crisi e di realizzare quella differenziazione economica tanto necessaria al comune”. 

Per la prima volta aziende private si uniscono per lanciare un grido di allarme su uno dei settori più colpiti da questa crisi e diventano i promotori del Manifesto per il Turismo Italiano, con l’hashtag #ripartiamodallitalia. Un’iniziativa che chiama a raccolta le istituzioni, tutti coloro che vivono di turismo e quanti, anche da semplici cittadini e viaggiatori, vogliono esprimere il proprio sostegno e far ripartire nel prossimo futuro quello che è, nel suo insieme, uno degli elementi di orgoglio e identità più forti dell'Italia. 

I firmatari, i promotori e i sostenitori del Manifesto per il Turismo italiano chiedono quindi con urgenza al Governo l’adozione di alcune azioni forti per la sopravvivenza delle imprese e di tutti i lavoratori, in particolare, come si legge nel manifesto, "la costituzione di un Fondo straordinario di sostegno al mancato reddito per tutte le imprese del settore turismo organizzato mediante finanziamenti a tasso 0 e prestiti a fondo perduto proporzionalmente al fatturato di ogni singola azienda del settore; il prolungamento della cassa in deroga; la creazione di Buoni Vacanza da utilizzare per l’imminente stagione estiva”.

“Stiamo valutando di aprire un tavolo di crisi con le associazioni dei balneari per affrontare in maniera organica l'emergenza che si è venuta a creare a ridosso dell'apertura della stagione baleare 2020 e valutare insieme le azioni più idonee per il rilancio del settore.” conclude l'assessore Parodi “A tal proposito sposo gli intenti del documento redatto da Assoturismo-Federazione italiana del turismo che porta all'attenzione del Governo le priorità degli imprenditori turistici della Toscana”.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Politica

Politica

Politica