Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:05 METEO:PIOMBINO17°19°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
domenica 14 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Attacco a Israele, ministro Esteri iraniano: "Operazione limitata e per autodifesa"

Attualità giovedì 29 febbraio 2024 ore 13:59

"Condizioni irrinunciabili per nuova acciaieria"

Wwf, Legambiente e Greenpeace hanno evidenziato una seria di aspetti che dovrebbero essere la linea maestra del progetto Metinvest - Danieli



PIOMBINO — A proposito del rilancio del polo siderurgico di Piombino, Wwf, Legambiente e Greenpeace hanno evidenziato le "condizioni irrinunciabili per un territorio in questi decenni vessato da installazioni e produzioni molto inquinanti". 

"Piombino, come Taranto e altri siti industriali, ha infatti già subito le conseguenze di scelte passate e a maggior ragione ogni nuovo progetto deve essere valutato attentamente e l’impatto sul territorio va minimizzato. Per non disattendere le istanze dei cittadini e dei lavoratori", hanno spiegato in una nota.

Tra le condizioni irrinunciabili secondo le associazioni ci sono: individuare migliori tecnologie disponibili per la decarbonizzazione del settore siderurgico e dei suoi processi produttivi; non deve essere consentito alcun consumo di suolo vergine o di suolo non compreso nelle aree industriali esistenti; assicurare una corretta trasparenza ambientale e sostenibilità dell’impianto, a partire dalla tipologia del processo produttivo e la gestione/logistica delle materie prime di alimentazione e dei possibili scarti/rifiuti in uscita.

Da non tralasciare la bonifica per la rigenerazione del sito inquinato di Piombino e la previsione di fonti energetiche rinnovabili, ma anche l'attenzione alle emissione e alla gestione sostenibile delle risorse idriche.

"Oggi più che mai è cruciale investire nell'efficienza energetica e rivedere e influenzare i processi di produzione dell'acciaio in maniera del tutto sostenibile, rinnovando impianti obsoleti e creandone di nuovi basati sulle migliori tecnologie. La realizzazione di progetti industriali significativi come l'acciaieria proposta da Metinvest-Danieli richiede più di semplici iniziative imprenditoriali isolate. È essenziale che lo Stato adotti una politica industriale coordinata, che possa integrare e armonizzare le varie iniziative nel settore siderurgico e nelle attività correlate. Tale politica dovrebbe fornire sostegno e sicurezza agli investitori, creando una visione complessiva che sia in grado di massimizzare i benefici economici e ambientali per la regione e il Paese nel suo complesso", hanno concluso Wwf, Legambiente e Greenpeace.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno